Libia. Bani Walid si arrende, ma Gheddafi non si trova

Non si ferma l’avanzata degli insorti libici.  Secondo la stazione radio dei ribelli ‘Libya Hurra’ (‘Libia liberà), Bani Walid si è arresa e gli insorti sono entrati in città senza spargimento di sangue. in questa che è considerata una delle ultime roccaforti di Gheddafi non c’è traccia del Rais. Il colonnello Gheddafi avrebbe lasciato la cittadina tre giorni fa, secondo quanto ha riferito la trasmissione della radio (messaggio ascoltato dall’inviato ANSA). I ‘tuwar’, ha riportato ‘Libya Hurra’ , hanno raggiunto un accordo con le autorità cittadine consentendo ai ribelli di entrare pacificamente a Bani Walid. Nonostante a Bani Walid non siano state trovate tracce del Colonnello, i ribelli starebbero per braccare Gheddafi. Il capo militare degli insorti a Tripoli, Abdul Hakim Belhaj, si dice certo di aver individuato il nascondiglio del Rais e potrebbero essere ad un passo dalla sua cattura. Intanto i ribelli libici mettono a segno un altro colpo. Mohamed Ahmed El-Mshai, militare del regime di Gheddafi e responsabile dei checkpoint di Tripoli, è stato catturato dagli insorti nei sobborghi della capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com