Letta a Berlino, Merkel soddisfatta: “Collaboreremo con gioia con il nuovo governo”

Elogi per i progressi fatti dall’Italia, dalla cancelliera tedesca Angela Merkel. Nel corso della conferenza stampa, con il presidente del Consiglio italiano Enrico Letta, la Merkel ha dichiarato:“Ogni Paese deve fare i propri compiti” per uscire dalla crisi e “l’Italia ha già compiuto un pezzo di strada”. “Per noi in Germania la crescita e il consolidamento di bilancio non sono contrapposti, non sono separati, ma viaggiano insieme”, ha aggiunto Merkel. “Collaboreremo con gioia con il nuovo governo italiano anche perché il presidente Napolitano ci ha detto quanto l’Italia tiene all’Europa”, ha spiegato ancora la cancelliera. “Pensiamo che con il nuovo Governo avremo una buona collaborazione”. “Mi rallegro moltissimo, ha dichiarato la canceliera riferendosi a Letta,  in questa situazione non semplice le auguro veramente il meglio”.

“Mi compiaccio di accogliere qui Enrico Letta non solo peché mi dà la possibilità di conoscerci ma anche perché questo dimostra che i rapporti Bilatreali Roma Berlino sono straordinariamente importanti e mi compiaccio di continuare una collaborazione. Ci sono molti compiti da fare ancora per l’Europa”, ha spiegato Angela Merkel a Berlino in conferenza stampa con Enrico Letta.

“Nessuno ha intenzione di dire ai cittadini tedeschi cosa devono fare, così come i cittadini tedeschi non hanno alcuna intenzione di dire agli italiani cosa devono fare”. Lo ha sottolineato il premier Enrico Letta in una conferenza stampa da Berlino insieme alla cancelliera tedesca Angela Merkel. “Dobbiamo agire insieme”, ha aggiunto Letta.

“Il Governo che si forma è politico e vuole usare tutta la forza politica che il Parlamento gli ha dato per lavorare soprattutto in due direzioni: la prima è quella di ristabilire la fiducia nella politica e nelle istituzioni da parte di quegli italiani che l’hanno persa. E poi dare fiducia a quegli italiani che hanno perso il lavoro e visto le difficoltà aumentate”. Cosi’ Letta. Una premessa che porta il premier italiano a spiegare che se “la crisi che ci ha colpito per 5 anni non ha trovato soluzioni sufficienti è perché non c’é stata abbastanza Europa”. Soluzioni che si possono trovare, secondo Letta, solo “con una grande intesa tra Germania e Italia: l’Europa trova sempre grandi risultati – osserva – quando Italia e Germania hanno fatto sì che questi risultati si raggiungessero”.

Intanto il ministro per le Pari Opportunità, le Politiche giovanili e lo Sport Josefa Idem  ha dichiarato – secondo quanto riportato dal tabloid Bild sul suo sito – che ‘Il risentimento degli italiani, colpiti dalla crisi e dalle misure di austerità, nei confronti della cancelliera Angela Merkel è “comprensibile”.

 

Circa redazione

Riprova

Quirinale, si spera in Mattarella in prorogatio

Il 3 febbraio è vicino e il rebus Draghi-Mattarella rende la realtà Quirinale fermo al …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com