L’enfant prodige del cinema è scomparsa

Shirley Temple è scomparsa all’età di 85 anni nella sua casa di Woodside in California e ne danno notizia i familiari ed i media internazionali. Shirley è stata un’ attrice, cantante, ballerina e diplomatica statunitense. Famosa enfant prodige del cinema, soprannominata “riccioli d’oro”, sullo schermo portava personaggi di bambine dolci e leziose, ma dotate di un acume e di una saggezza impressionanti per la loro età. Nasce a Santa Monica, oggi sobborgo di Los Angeles, da un banchiere e da un ex ballerina che riversa su si lei i suoi sogni infranti facendola partecipare a continue audizioni nella vicina Hollywood. La piccola Shirley ha da poco imparato a camminare quando a soli tre anni prende lezioni di ballo alla Meglin’s Dance School. La sua carriera cinematografica comincia quando Charles Lamont, direttore della Educational Pictures, la sceglie per un ruolo. Con i suoi primi lavori cinematografici anche il suo look cambia e Shirley da quando aveva infatti i capelli castani diviene biondissima. Questo aspetto fu suggerito dai produttori, che si ispirarono a Mary Pickford, e la madre iniziò a sistemare ogni mattina i capelli della sua bambina in 56 boccoli perfetti. Nei primi film che la Temple realizzò per le major, si sarebbe dimostrata capace di danzare e di eseguire complicate coreografie di tip-tap. Temple ha interpretato film con Cary Grant, John Wayne, Henry Fonda, Ronald Reagan, Gary Cooper, Randolph Scott, Robert Young, Carole Lombard, Jimmy Durante, Joel McCrea, Claire Trevor, Claudette Colbert, Myrna Loy, Joseph Cotten, Robert Walker, Victor McLaglen, James Dunn, Buddy Ebsen, Adolphe Menjou, Lionel Barrymore, Robert Taylor, Joan Crawford, e tanti altri. Durante questo periodo, il punto più profondo della Grande Depressione, i suoi film portavano nella popolazione, afflitta dalla catastrofe economica, speranza ed ottimismo, al punto che il presidente Franklin D. Roosevelt in persona proclamò: “finché il nostro Paese avrà Shirley Temple, noi staremo bene” (“as long as our country has Shirley Temple, we will be all right”). Temple divenne quindi l’attrice più pagata della Fox. Il successo della Temple fu così strepitoso da andare ben oltre il cinema. Negli anni trenta fu un vero fenomeno di costume, che in molti tentarono di spiegare con motivazioni sociali e psicologiche. Un’altra interpretazione del successo di Shirley presso il pubblico maschile risiede nell’essere vista come opposto della figura del femminino rappresentata da Mae West. Alla donna aggressiva, dalla sessualità esplicita, si contrapponeva la fanciulla dolce ed indifesa, che ispirava negli uomini protezione. Shirley Temple è stata anche la prima persona a dire sulla televisione nazionale: “Io ho avuto un tumore al seno”. Non è stata Betty Ford, ma Shirley Temple, una della più grandi star che il mondo abbia mai avuto, a farlo. Inoltre, lei fu così coraggiosa in quanto la gente non diceva mai “cancro” e non diceva mai “seno” in pubblico. Lei lo ha detto. La gente non se lo ricorda. Ma lei lo ha fatto.
Roberto Cristiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com