L’Emilia trema ancora: tre scosse nel modenese

Ancora panico in Emilia. La terra questa notte ha tremato per ben tre volte nel modenese, tra il terrore della gente, in allarme soprattutto dopo terza scossa, la più forte, di magnitudo 2.8, registrata alle 3:42 della notte. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 6,8 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni di Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Medolla, Mirandola, San Possidonio e San Prospero. Al momento non si ha notizia di eventuali danni a cose o persone. La prima scossa di magnitudo 2.0 era stata registrata alle 00:08 con epicentro in prossimità del comune di Finale Emilia, poi una seconda alle 3:36 con magnitudo 2.5 ed epicentro nella stessa zona dell’ultimo.

E la terra trema anche in Basilicata, Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.3 è stata registrata alle 3:38 nella zona del massiccio del Pollino, che nell’ultimo anno ha visto alternarsi si più di 600 scosse. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 8,5 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni potentini di Rotonda e Viggianello, e di quelli cosentini di Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno. Non si registrano al momento danni a persone o cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com