Operazioni di voto per le Regionali in un'immagine d'archivio. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Legge elettorale: ‘I partiti si schierano’

Confronto serrato nei partiti in vista della presentazione di un testo base sulla legge elettorale in Commissione Affari Costituzionali. Le forze politiche si schierano e, a questo punto, si complica il lavoro di Andrea Mazziotti che dovrà provare a fare una sintesi delle proposte.

Forza Italia ribadisce la propria apertura sull’Italicum corretto anche al Senato. Forza Italia,  dice Silvio Berlusconi in una nota,  ribadisce anche la necessità di leggi elettorali organiche, omogenee e fra loro coerenti, fra Camera e Senato, come più volte raccomandato dal Capo dello Stato. Occorre,  dice ancora,   una legge elettorale che consenta un’effettiva corrispondenza fra il voto espresso dagli italiani e la rappresentanza in Parlamento, evitando correttivi maggioritari. Forza Italia considera infine necessario che il rapporto fra elettori ed eletti sia garantito attraverso strumenti chiari e realmente efficaci, evitando in ogni caso il ricorso al voto di preferenza. Una scelta che viene, però, criticata dal Pd che con Matteo Richetti accusa gli azzurri di volere un altro Porcellum.

Il Pd si posizione invece su un modello tedesco corretto: 50 per cento proporzionale e 50 per cento maggioritario. E’ questa la proposta che farà il Pd, a quanto si apprende, in commissione. Una proposta che fa andare su tutte le furie il Movimento cinque stelle. Il Pd butta la palla in tribuna con un sistema confusionario e adotta la proposta fatta a suo tempo da Verdini: usciremo da qui dicendo che il Pd ha fatto l’accordo con Verdini. Lo ha detto, a quanto si apprende, Danilo Toninelli in commissione Affari costituzionali alla Camera. Il deputato M5s ha criticato la linea Dem per un sistema misto proporzionale e maggioritario e ha affermato che con questa proposta, che costringerebbe a ridisegnare i collegi, il Pd dimostra di non volere le elezioni anticipate dopo l’estate.

Ma sul modello tedesco corretto si dice d’accordo la Lega. A noi va bene il Mattarellum: la proposta del Pd somiglia al Mattarellum e quindi può andare. Lo ha detto, a quanto si apprende, il deputato della Lega Giancarlo Giorgetti, in commissione Affari costituzionali alla Camera, nel dibattito sulla legge elettorale. Giorgetti si è detto favorevole alla proposta Dem di un sistema misto proporzionale e maggioritario. Però, ha sottolineato, vogliamo fare presto.

Un no ‘netto’ alla proposta del Pd di una legge elettorale con sistema maggioritario-proporzionale. E’ la linea di Forza Italia, espressa dal capogruppo in commissione Affari costituzionali Francesco Paolo Sisto. Adottare la legge elettorale fatta da Verdini e Renzi in Toscana è troppo, ha detto Sisto. Fonti parlamentari azzurre sostengono che la proposta Dem non può essere definita un sistema tedesco perché non è del tutto proporzionale e ricalca piuttosto il cosiddetto ‘Verdinellum’.

Circa Redazione

Riprova

Conte, Olivia Paladino e la scorta: il caso Iene fa aprire un’indagine

La scorta del premier Conte usata impropriamente dalla fidanzata Olivia Paladino? La Procura di Roma sta indagando dopo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com