Lecce, arbitro Daniele De Santis ucciso in casa con la fidanzata

Un uomo e un donna sono stati uccisi ieri sera a Lecce. Il duplice delitto sarebbe avvenuto in un condominio nei pressi del sottopasso per Monteroni, in via Montello. Identificato l’uomo: si tratta di Daniele De Santis, 33 anni di Lecce, conosciuto negli ambienti sportivi per essere un arbitro di calcio e aver diretto in Lega Pro. Nel 2017 ha esordito in serie B col ruolo di quarto uomo in Pisa-Benevento. La donna si chiamava Eleonora Manta era la sua compagna.

Si sarebbero sentite delle urla e poi alcuni testimoni avrebbero visto fuggire un uomo con un coltello. I cadaveri sarebbero stati trovati sulle scale.

Secondo la ricostruzione l’omicidio potrebbe avere un movente passionale. Le due vittime sono state raggiunte da numerose coltellate. L’uomo, come detto,  Daniele De Santis, di 33 anni, era un arbitro di calcio e la donna, Eleonora Manta, di 30 anni, era la sua compagna. Il condominio in cui è avvenuto il fatto è quello in cui abitava l’uomo, nel quartiere Rudiae, nei pressi della stazione ferroviaria.

Circa Redazione

Riprova

Pedopornografia: maxi operazione Procura di Napoli, perquisite 26 persone

Su delega della Procura della Repubblica di Napoli e nel rispetto della presunzione di non …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com