Le Muse che incantano hanno tanti colori

Stasera, a Palazzo San Teodoro, evento dedicato al tema dell’interculturalità, con presentazione della collezione 2019 dello stilista partenopeo Bruno Caruso

I saloni di Palazzo San Teodoro, antica residenza gentilizia che tutela da secoli l’eleganza, ospiteranno stasera il défilé con cui Bruno Caruso, alle ore 29, stilista partenopeo, presenta al pubblico concittadino la sua collezione Le Muse.

La serata evento, strutturata come un spettacolo in scena, all’insegna dello charme, sarà dedicata al tema dell’interculturalità e del “no al razzismo” particolarmente sentiti fa Caruso che notoriamente soddisfa le esigenze stilistiche di una clientela internazionale, con la sua sensibilità ai gusti tradizionali di ogni razza ed etnia, ma con proposte innovative, pur nel rispetto della tradizione e delle lavorazioni curate e impreziosite da particolari di lusso, e personalizzate in base alle esigenze individuali, affinché ciascuna cliente possa sentirsi perfettamente a suo agio nel suo abito è assolutamente soddisfattaCon soddisfazione, Bruno Caruso oggi può dire di essere apprezzato in varie parti del mondo, incominciando dalla clientela americana, da quella araba, è così pure da quella russa e del resto d’Europa.

Le sue creazioni sono state protagoniste a numerose fashion week mondiali e presenti anche alle più importanti: Parigi, Montecarlo, Londra, Dubai. Prossima la partecipazione a New York.

Internazionali anche le 30 modelle e i 10 modelli che sfileranno, selezionati in un casting al quale hanno partecipato oltre 200 intenditori del buon gusto nell’abbigliamento

“La moda da una parte ‘non ha colore’, perché non fa differenze ed è mondiale per definizione, e dall’altra che ha ‘tutti’ i colori, perché ciascuna cultura, tradizione e popolazione dei Paesi che ho visitato è diventata una ‘musa ispiratrice’ delle mie creazioni”  – afferma lo stilista.

“Le Muse è una collezione di spessore e qualità che resta vicina alla donna moderna e di tutte le età” continua Caruso che in essa vuole conservare la prerogativa del suo concetto di moda, definendosi  un ‘artigiano del lusso’: “coniugare la manualità all’eleganza e conservare  le origini sartoriali napoletane, scrigno di cultura, classe, eleganza ed artigianalità riconosciuta in tutto il mondo”.

“La collezione è liberamente ispirata alle nove divinità greche famose in tutto il Pianeta – precisa – una suggestione di stili e tessuti ricercati e sempre originali. I modelli femminili e i capi di alta sartoria maschile, gli accessori come scarpe, pochette, gioielli e spille, rendono la collezione un vero e proprio spettacolo”.

Teresa Lucianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com