Lazio-Ylmaz: trattativa saltata causa agente del giocatore

“Il procuratore di Burak Yilmaz ha ricattato la Lazio, chiesto una commissione esagerata e la trattativa è saltata”. Il riassunto della situazione, in poche parole, di  Valerio Antonini,  intermediario nella trattativa che avrebbe dovuto portare Burak Yilmaz dal Galatasaray alla Lazio. Il nocciolo della questione che ha mandato tutto a l’aria non sarebbe nulla di inerente alla trattativa, ma, a quanto pare, all’assurda richiesta di Ali Egese, agente del calciatore. “Le commissioni erano state accettate dal presidente Lotito per il 5%, il procuratore ha chiesto esattamente il doppio”, ha affermato Antonini durante un’intervista. Analizzando in modo più dettagliato la situazione: l’offerta finale era di 11 milioni più 4 di bonus, che il club di proprietà del calciatore in questione ha accettato. Era stata trovata anche l’intesa con il calciatore stesso, che al Galatasaray percepisce 2,1 milioni più bonus, mentre al club biancoceleste avrebbe avuto 2,2 milioni più bonus per gol e presenze. Nulla di strano fin quando non era il momento di accontentare anche il procuratore di Burak, che avrebbe chiesto l’astronomica cifra di 2,5 milioni per chiudere definitivamente l’affare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com