Lavori di ristrutturazione in casa: Tremonti indagato per finanziamento illecito di parlamentare

Con l’accusa di finanziamento illecito di parlamentare, l’ex ministro all’Economia, Giulio Tremonti, è stato iscritto nel registro degli indagati. “Ho totale fiducia nella magistratura inquirente, che penso abbia dovuto agire nello sviluppo dell’attività istruttoria su Sogei. Sono naturalmente interessato a fornire ogni chiarimento”. Queste le parole di Tremonti.  I fatti risalgono a due anni fa, quando, esplose l’inchiesta napoletana sulla “P4”, che prese il via da controlli sull’attività dell’ex consulente politico di Tremonti, Marco Milanese. Nel mirino degli inquirenti c’era la ristrutturazione dell’appartamento di via di Campo Marzio, a pochi passi dal Parlamento, affittato dal deputato Pdl e abitato, fino all’estate del 2011, dal plenipotenziario del governo Berlusconi. L’immobile è di proprietà della confraternita del Pio Sodalizio dei Piceni. L’inchiesta è poi stata trasferita a Roma per competenza territoriale. Secondo gli atti della Procura i lavori per ristrutturare l’appartamento sarebbero stati svolti dall’imprenditore Angelo Proietti, titolare della Edil Ars, società in affari con la Sogei, la Società generale di informatica controllata dal ministero dell’Economia. Sempre l’ipotesi dei pm Proietti avrebbe versato di tasca propria, tra 2008 e il 2009, 250 mila euro per rinforzare il suo legame con Milanese, che sugli appalti della Sogei aveva una notevole influenza. E cge c’entra Tremonti. L’inchiesta lo vede coinvolto nel momento i cui va a vivere nell’appartamento grazie al legame col suo collaboratore. Ma nuove dichiarazioni di Milanese lo chiamerebbero in causa per acquisti di divani e librerie fatti in prima persona, almeno a sentire il tg della La7 di ieri sera e ciò potrebbe far desumere che in quella casa, l’ex Ministro Tremonti non sarebbe stato solo di passaggio. “In quella casa non ho mai vissuto, se non da pendolare. Né ho mai fatto acquisti di mobili che sarebbero comunque a beneficio del proprietario o dell’inquilino”, spiega Tremonti. E a Milanese non lo sento da due anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com