L’avanzata di Podemos e Duda come sindrome di rigetto verso l’austerità

L’avanzata di Podemos in Spagna e quella di Duda in Polonia confermano la sindrome da rigetto da parte dei popoli europei verso l’Unione dell’austerità e dell’egoismo. Senza cadere nelle generalizzazioni e non perdendo mai di vista le specificità di ciascun Paese e di ogni elezione, è innegabile che in questa Europa c’è più di qualcosa che non funziona perchè ci sono ancora troppi piccoli interessi di parte che prevalgono sul più grande interesse generale, annota Deborah Bergamini:  “Allo stesso tempo, però, il caso Grecia dimostra che le suggestioni populiste hanno vita breve e serie difficoltà a reggere l’urto dell’esperienza governativa. Per questo motivo, restiamo convinti che l’unica via seria ed efficace per rispondere all’antieuropeismo non sia la demagogia, ma lavorare seriamente all’interno delle istituzioni europee per cambiare davvero questa Europa. E’ quello che sta facendo da tempo Forza Italia all’interno del Ppe. L’Europa deve ripensare la sua vocazione, ma questo percorso non potrà mai essere guidato dalla propaganda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com