Lanciano sassi da cavalcavia in Sardegna: fermati due minori

Sono stati colti sul fatto dai carabinieri, mentre lanciavano sassi da un cavalcavia della Statale 131, la più importante arteria stradale della Sardegna. Due ragazzini di 14 e 15 anni per poco non combinavano una tragedia: un’auto è stata centrata sul parabrezza da una grossa pietra, ma fortunatamente il cristallo ha retto il colpo, si è danneggiato ma non è andato in frantumi ed il conducente è rimasto illeso. E’ successo ieri sera, nel tratto della ”Carlo Felice” che scorre ai margini di Sanluri. L’automobilista, un insegnante di Oristano, ha sbandato poi si è fermato poco più avanti in una piazzola. Passato lo spavento, ha chiamato il 112 dei carabinieri. La telefonata è stata smistata automaticamente alla centrale operativa della Compagnia di Sanluri, da dove sono state inviate sul posto due pattuglie del Nucleo radiomobile che hanno sorpreso sul cavalcavia i due ragazzini, entrambi di Sanluri, ancora appostati per il lancio di altri sassi. Portati in caserma e informato dell’accaduto il magistrato della Procura dei minori del Tribunale di Cagliari, Rita Manganiello, sono stati affidati ai rispettivi genitori. Per i due ragazzini è scattata una denuncia per il reato di danneggiamento aggravato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com