La svolta femminile della Lego

Charlotte Benjamin, una bambina di sette anni, ha apportato un significativo cambiamento nei giocattoli Leg,  perchè ha ravvisato un rapporto distorto tra le figure maschili e quelle femminili. Charlotte era entrata in un negozio cercando i “Lego Friends” ed aveva notato questa disparità. Tornata a casa,  ed aiutata dal padre,  scrisse alla Lego in Danimarca: “Amo i vostri giochi, ma non mi piace che ci siano più Lego maschili e quai nessuno femminile. Oggi sono andata in un negozio ed ho visto i Lego divisi in due sezioni: rosa per le ragazze e blu per i ragazzi. Tutte le ragazze sono sedute a casa, vanno in spiaggia, fanno shopping e non fanno nessun lavoro. Mentre i ragazzi vanno all’avventura, lavorano, salvano persone, hanno lavori e nuotano persini con gli squali!”. La lettera, girata poi ad un sito, Tha Society Pages, diventa virale in pochi giorni. Da questa settimana, poi, la Lego ha messo in vendita una scatola con tre scenziate donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com