La Nova Militia Christi incontra al Museo Diocesano di Genova la Onlus ‘Il Porto dei Piccoli’

I volontari della Nova Militia Christi,  nelle persone del Gran Maestro Massimo Brigandì, del segretario dell’Ordine, Antonino Pillari, e del Gran Cerimoniere Giuseppe Turiaco, nella giornata del 28 settembre 2019 si sono recati presso la  Precettoria di Genova, Priorato della Buona Terra di Liguria, ricevuti da  Raoul Bollani,  Priore della Liguria, e dai Cavalieri del Priorato. Nel   ritrovo dei Cavalieri e delle Dame, presso il Museo Diocesano, c’è stata la VestizioneCon la cerimonia d’investitura il postulante Matteo Minetti è stato iniziato, dal Gran Maestro Massimo Brigandì,  Cavaliere dell’Ordine. In rapida successione la Dama Sonia Taioli è divenuta Dama Ufficiale dell’Ordine. I Cavalieri Marco Bacan, Fabrizio De Maria, Mauro Bonino, Andrea Massari, Sergio Serse Mazzola, Igor Daglio, sono divenuti Cavalieri Ufficiali dell’Ordine. Loris Taioli è divenuto Cavaliere Ufficiale Elemosiniere della Buona Terra di Piacenza. Il Cavaliere Claudio Boccardo è divenuto Balivo della Buona Terra di Genova. Alessandro Apollaro è divenuto Cavaliere Ufficiale e Precettore della Buona Terra di Genova. Terminate le toccanti cerimonie,   guidati dal Gran Cerimoniere Giuseppe Turiaco,    con un Corteo sono state raggiunte le Torri di Porta Soprana dove è partito il programma dell’evento benefico in favore della Onlus ‘Il Porto dei Piccoli’ con il tour nel centro storico per  ‘Il cammino dei Crociati e dei Templari’. Al Museo Diocesano c’è stata una cena medioevalecon spettacoli di rievocazione storica Il Museo Diocesano è  gioiello genovese di storia e di arte cittadina a cominciare dagli scavi archeologici romani che hanno riportato alla luce una casa del I sec. a.C., in muratura e dotata di tramezze interne. Impossibile non notare lo scenografico chiostro con il prezioso portale di ferro battuto che immette tuttora i Canonici nel corridoio-ponte di accesso diretto alla Cattedrale. Parliamo di  un luogo misticoun’isola del tempo in mezzo alla cittàSi è in pratica assistito alla preparazione dell’Agape in stile Medioevale, a partire dalla lavorazione del paneImportante la consegna del gagliardetto in legno della Nova Militia Christi alla Onlus ‘Il Porto dei Piccoli’rappresentata da Andrea Cavallo, che ha ricambiato con una targa di ringraziamento per aver devoluto il ricavato della cena (€ 1000,00) alla OnlusIl Porto dei piccoli nasce nel 2005 e dall’Istituto G. Gaslini di Genova ha progressivamente esteso le proprie attività a tutta la Liguria e a Piemonte, Toscana, Lazio, Lombardia ed Emilia Romagna, dando vita a nuovi poli distaccati in alcune città (Sanremo-Imperia, Torino, Livorno, Mantova, Rimini-Ravenna-Forlì-Cesena e Roma) per offrire un servizio costante e duraturo nel tempo. L’Associazione si rivolge gratuitamente a tutti i bambini che vivono l’esperienza della malattia indipendentemente dalla patologia, dedicando particolare attenzione alla famiglia nel suo insiemeOperatori e volontari entrano ogni giorno nelle corsie d’ospedale e nelle abitazioni dei piccoli in terapia domiciliare per coinvolgerli con il fascino del mondo marino e condurli lontano con la fantasia. Specifici progetti sono proposti agli alunni delle scuole, perché siano informati e coscienti della realtà che vivono i compagni ricoverati in ospedale e per avere fiducia e non paura di camici, medici e punture. Attraverso il gioco si aiutano i bimbi a ritrovare una condizione di normalità, affiancando alle cure il “prendersi cura”. Il Porto dei piccoli vuole essere per tutti un supporto nel percorso contro la malattia e un porto sicuro in cui trovare sempre comprensione e sostegno offrendo tantissima gioia e un po’ di serenità a tutti i bimbi in terapia dovunque si trovino, anche dove il mare non c’è. ‘TI PORTO CON ME’ è il nome scelto per la raccolta fondi legata alla Mezza di Genova (e alla Stragenova) per sostenere ed ampliare il Progetto domiciliare “Il mare a casa tua”.  Ad oggi ‘Il Porto dei Piccoli’ segue  gratuitamente a domicilio 35 bambini in diverse Regioni italiane, portando nelle loro stanze tutta la gioia e l’energia del mare con professionalità e impegno. Gli  Operatori volontari,  dopo aver ricevuto una formazione specifica, offrono una presenza costante presso le abitazioni dei bimbi che necessitano di terapie domiciliari con laboratori ludico-didattici ispirati al tema del mare e della natura. Tutte le attività sono create in base alle preferenze dei bambini e dei genitori e,  compatibilmente con la terapia,  variano da laboratori manuali, musicali, teatrali, a quelli di biologia, arte, cucina, lettura e tanto altro ancora.

          

Cocis

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com