La moglie non voltura le utenze e fargliele staccare si incorre nel reato di ” Esercizio arbitrario delle proprie ragioni”Corte di Cassazione Penale sentenza n°13407 del 2019

Questa è una questione che si presenta molto più spesso di quanto potremmo ritenere…: casa assegnata (come di norma) alla mamma, utenze intestate (come spesso) al papà, papà fuori di casa.

Per mille ragioni, che possono andare dalla distrazione alla ripicca, la moglie non  voltura le utenze, lasciando il tutto intestato al marito.

Sappiamo ovviamente che le utenze stesse, come spesa ordinaria, spettano all’affidatario dei figli / assegnatario della casa, e che la quota parte relativa ai figli è inclusa nell’assegno di mantenimento.

Quante volte abbiamo alzato la cornetta sentendo voci inferocite dire “basta, adesso non pago più niente, e che gliela taglino pure!”…

Ecco, si sappia che per la Cassazione (13407/2019) è reato, in particolare si tratta di esercizio arbitrario delle proprie ragioni (ovvero quel farsi giustizia da sé che, correttamente, non risponde ad alcun canone giuridico di civiltà).

Dunque, attenzione. Ricordarsi, per quel che può valere, di ribadire l’impegno alle volture negli accordi delle consensuali, mettendo una data entro la quale svolgere l’incombente ed adempiere all’impegno.

Movimento Genitori Separati
      Il Presidente
Dott. Marco Andrea Doria
Movimento Genitori Separati 
il Presidente
Dott. Marco Andrea Doria
Movimento Genitori Separati 
il Presidente
Dott. Marco Andrea Doria
Movimento Genitori Separati 
il Presidente
Dott. Marco Andrea Doria
Movimento Genitori Separati 
il Presidente
Dott. Marco Andrea Doria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com