La maggioranza è anche opposizione, così il governo rischia il ribaltone

Il problema delle coalizioni di governo è che quando non sono propriamente naturali rischiano di collassare. E questo è il rischio che sta correndo il governo Conte Bis, nato più per sconfiggere un nemico che per una visione comune del futuro. E i nodi vengono tutti al pettine nel corso delle discussioni sul dl Rilancio, che racchiude la visione politica ed economica del governo. Il problema è che esistono almeno tre correnti di pensiero nella maggioranza. ed ecco che l’opposizione, quella più pericolosa per il governo, si trova a Palazzo Chigi.

 Sul Dl Rilancio i nodi sono venuti al pettine e il premier sta pagando a caro a prezzo una maggioranza divisa, capace di essere opposizione di sé stessa. E le tensioni si trasformano in discussioni e ritardi. Terreno fertile per un’Opposizione, quella vera, che senza gli errori del governo sarebbe disarmata, senza frecce al proprio arco.

 I riflettori sono puntati su Palazzo Chigi. Si temono ribaltoni, anche se la mancanza concreta di alternative al Presidente del Consiglio blinda in qualche modo Conte. Il premier continua a fare da mediatore, ma si è arrivati ad un punto critico. Più che per accordi si procede per compromessi, e la sensazione è che le scorie accumulate in questi mesi prima o poi presenteranno il conto ed esploderanno in una crisi in grado di mettere in discussione la maggioranza di governo. Fino a farla collassare.

 Nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus lo scettro passa nelle mani del Parlamento, che dovrà avere un ruolo centrale. Ma in Aula il governo non si sente sicuro. Si temono tiratori franchi e scissionisti in grado di far cadere il castello di carte in un momento delicatissimo per il Paese.

Circa Redazione

Riprova

Sinistra Italiana interviene sulle recenti nomine del sindaco facente funzioni Bonaccorsi

Il Sindaco “facente funzioni”, di un’amministrazione da tempo giunta al capolinea, incapace di gestire una …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com