La Lega pagherà i 49 milioni di euro in 82 anni

Intesa raggiunta tra la procura di Genova e gli avvocati della Lega Nord sulle modalità di esecuzione dei sequestri dei 49milioni di euro. Saranno sequestrati centomila euro a bimestre, per un totale di 600mila euro l’anno. Quella dei 600 mila euro l’anno, rendono noto il procuratore Francesco Cozzi e l’aggiunto Francesco Pinto, è la soglia minima, ma se il partito dovesse incamerare di più, al netto delle spese della gestione ordinaria, la cifra aumenterebbe.

I soldi della Lega verranno messi a disposizione su un conto dedicato, a disposizione della guardia di finanza. I soldi che la Lega mette a disposizione della procura di Genova possono arrivare o dall’affitto di via Bellerio, sede milanese del Carroccio, o da quello che il partito ottiene in altro modo scritto in bilancio certificato a partire dall’esercizio del 2019.

 ‘Al momento in cassa, secondo quanto sostenuto dai legali della Lega, ci sono 130 mila euro che verranno subito acquisiti dalla guardia di finanza. La #LegaLadrona ha deciso di restituire i soldi spariti in comode rate. Ci metteranno piu’ o meno lo stesso tempo di quello che impiegheranno per rimpatriare i clandestini: 80 anni’,  scrive su twitter l’esponente Dem Maria Elena Boschi.

Se il sequestro dovesse limitarsi a 600mila l’anno, la somma minima previste dalle modalita’ per l’esecuzione del provvedimento, per raggiungere la somma complessiva di 46 milioni di euro – tre sono gia’ stati sequestrati un anno fa – ci vorrebbero poco piu’ di 76 anni per recuperare l’intera somma. E’ quanto si evince dalle modalita’ annunciate dal procuratore di Genova Francesco Cozzi e dall’aggiunto Francesco Pinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com