La Germania fa paura

La Germania fa ufficialmente paura al Mondo. Era indicata come una delle favorite per vincere il Mondiale brasiliano ma la prestazione di oggi, la prova di forza al cospetto di Cristiano Ronaldo e soci è stata letteralmente  impressionante. Gioco rapido, veloce e arioso, ripartenze micidiali, solidità difensiva e reparto offensivo da urlo nonostante le assenze di Klose e Podolski lasciati in panchina da Lowe che piazza Muller al centro dell’attacco con l’attaccante bavarese che segna una tripletta indimenticabile. La Germania di oggi è tutto questo e se le premesse sono queste il Brasile e tutte le pretendenti al titolo devono tremare davanti a questa Germania. Evanescente il Portogallo e in primis Cristiano Ronaldo che bussa dalle parti di Neuer al settimo nel primo e unico sussulto della partita. Da qui in poi è solo Germania con Rui Patricio che trenta secondi dopo rilancia sui piedi di Khedira che di prima intenzione va a sfiorare il palo della porta completamente vuota. All’undicesimo però il match subisce una svolta improvvisa con Gotze che viene steso in area da Joao Pereira e Muller che con freddezza realizza il rigore del vantaggio tedesco. Al 24′ Nani sfiora l’incrocio con un destro dal limite ma è solo un lampo in un primo tempo di marca tedesca. Infatti la Germania va ad un passo dal 2 a 0 sull’asse Ozil – Gotze il cui tiro è deviato in angolo. Dalla bandierina Kroos pennella per Hummels che sale più in alto di tutti e fa 2 a 0 al 32esimo. La reazione del Portogallo questa volta è veemente e al 35′ Coentrao per eccesso di altruismo si divora il 2 a 1 mentre Eder, entrato al posto di Almeida infortunato, sfiora il gol di testa ma le residue speranze tedesche vengono spente dalla solita reazione stupida di Pepe che da una testata a Muller e viene espulso. Tutto troppo facile per la Germania che in pieno recupero triplica con Muller. La ripresa è pura accademia con i tedeschi che abbassano i ritmi ma sfiorano il gol con Ozil e Gotze imprecisi davanti a Rui Patricio mentre al 75′ ci sarebbe un rigore per il Portogallo per fallo su Eder non visto dall’arbitro e dai suoi collaboratori ma al 78′ Muller spinge in rete un pallone perso da Rui Patricio per il 4 a 0 finale salvato al 90esimo da Neuer sulla punizione – bomba di Cristiano Ronaldo.

Sebastiano Borzellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com