L’8 febbraio presso il Csoa Spartaco di Roma è stato presentato lo spettacolo CORE

L’8 febbraio presso il teatro del Csoa Spartaco è stato presentato lo spettacolo CORE all’interno di #Detriti – Trasfusioni Teatrali, rassegna mensile di ricerca teatrale.

La Compagnia Matroos con l’ideazione, la regia e la coreografia di Lisa Rosamilia, dà vita a CORE, spettacolo di nuova concezione multimediale: danza, video mapping e musica dal vivo si fanno unicum al fine di raccontare la metamorfosi eterna che ogni essere è tenuto a compiere per potersi evolvere.

In scena due figure. Al centro del palco Lisa Rosamilia, danzatrice di formazione classica con alle spalle studi accademici di pittura che da 15 anni indaga le relazioni tra i codici coreutici, l’arte visiva e la musica. Alla sua destra Daniele Casolino, poliedrico artista romano che spazia dalla poesia, alla performance, alla musica elettronica ed al video mapping che, di fatti, firma per CORE.

CORE è una danza magmatica seppur dai colori freddi e siderei. Marco Bilanzone alle luci a sottolineare i paesaggi virtuali proiettati alle spalle di Lisa Rosamilia. La danzatrice indossa un abito performativo, una scenografia tessile, creata per l’occasione. Ricorda i Momix in chiave più marcatamente concettuale. Diventa un cosmico baco da seta le cui pieghe ricordano panneggi scultorei da cui entrare ed uscire, sbucare e riaffiorare.

Ottimo il lavoro su tutti i piani e le altezze dello spazio. Danza anche cogli occhi Lisa Rosamilia che aggancia e cattura lo sguardo degli spettatori.

Oltre le classificazioni si pone CORE, oltre le costruzioni di divisori. Il nucleo centrale, la natura costituente, la verità sono il cuore che crea movimento, crea forma, si trasforma. Materia e animo materico come in un quadro vivente e sonoro.

Uno spettacolo bello e coraggioso, omaggiato con un sold out e applaudito con grande calore. Cinquanta minuti di plasticità corporea e presenza psichica della Rosamilia che, con Daniele Casolino, realizza un’opera d’arte totale.

Barbara Lalle

Foto di Tonino Guannetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com