L.Elettorale. Vicari (Pdl): dalla Sicilia un segnale all’Italia

“Il via libera dell’Ars alla riforma elettorale con la previsione della doppia preferenza di genere è un buon risultato, ma soprattutto un importante segnale di civiltà e rispetto delle pari opportunità che la Sicilia manda all’Italia. Grazie a questa riforma all’interno degli enti locali siciliani sarà possibile garantire una maggiore rappresentanza femminile, nell’ottica di un’offerta politica ampia e non più vittima di un insopportabile maschilismo. É un risultato che premia anche gli sforzi delle tante donne del Pdl, che come me da tempo si battono per l’introduzione di meccanismi che consentano una maggiore e migliore partecipazione delle donne alla vita politica. É chiaro che quanto accaduto in Sicilia deve adesso estendersi anche al resto dell’Italia attraverso una legge elettorale che ridia con le preferenze il potere ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti, e che inoltre tra questi vi sia un’equa presenza di uomini e donne. Spiace invece constatare l’opposizione del M5S, che ha votato contro la riforma sollevando un inesistente timore per un possibile controllo del voto attraverso la doppia preferenza di genere. Un atteggiamento incomprensibile soprattutto perchè i grillini si sono sempre battuti per il ritorno alle preferenze. Non vorrei che ritenessero le preferenze giuste solo quando si tratta di candidare gli uomini, mentre se bisogna riconoscere anche alle donne questo diritto non va più bene. Saremmo di fronte ad un odioso machismo, a conferma della loro totale inaffidabilità politica”. Lo ha dichiarato la senatrice Simona Vicari, Commissario provinciale del Pdl a Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com