Kenya. Quattro operatori umanitari stranieri sequestrati in un campo profughi

Sono stati rapiti in un campo profughi kenyano, quattro operatori umanitari stranieri sono stati rapiti insieme al loro autista. Il sequestro, è avvenuto campo profughi “Ifo II” a Daadab, non lontano dalla frontiera somala: la notizia è stata resa nota da fonti della polizia kenyana, un altro autista del convoglio umanitario invece, sarebbe stato ucciso. Secondo fonti ospedaliere locali l’autista ucciso – probabilmente di nazionalità kenyana – lavorava per la Commissione Norvegese per i Rifugiati e nell’attacco sarebbero rimaste ferite altre due persone. Al momento non vi sono notizie sulle nazionalità degli operatori sequestrati e delle vittime dell’assalto. Il complesso dei campi profughi di Dadaab è il più grande del mondo e ospita sorattutto dei somali; nello scorso ottobre due operatrici spagnole di Medici Senza Frontiere vennero rapite nella stessa località dalle milizie islamiche Shebab, il che provocò l’invio di un contingente kenyano in Somalia.

Circa admin

Riprova

Sangue sul 4 luglio, arrestato il giovane ricercato

Nuova sparatoria negli Stati Uniti e stavolta la strage insanguina il 4 luglio, il Giorno dell’Indipendenza, forse …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com