Kandahar. Autore della strage, era stato costretto a partire

Il soldato americano autore della strage di domenica scorsa a Kandahar, è un “uomo dai modi pacati” che non ha mai avuto risentimento verso gli islamici, un “soldato decorato” che aveva riportato danni fisici e mentali nelle sue tre precedenti missioni in Iraq e nonostante questo era stato costretto a partire di nuovo per il fronte. A descrivere il sergente della Joint Base Lewis-McChord di Seattle,  è stato l’avvocato Henry Browne che rappresenta il militare accusato di aver ucciso 16 civili afghani. Inoltre Browne ha rivelato che il suo cliente, di cui non è nota l’identità, il giorno prima del massacro, aveva visto un suo amico perdere una gamba in un’esplosione. “Io credo che dobbiamo sottolineare che si tratta di un soldato con un curriculum esemplare, un soldato decorato che è rimato ferito nel corpo e nella mente in Iraq e che nonostante questo viene rimandato al fronte”, ha detto l’avvocato che ha ricordato che il militare è felicemente spostato ed è padre di due figli, di 3 e 4 anni. Ha quindi definito “ricostruzioni fantasiose” quelle che parlano di problemi familiari o di alcolismo del militare. “E’ una tragedia totale, non ci sono dubbi, ma credo che il messaggio per tutti che si tratta di uno dei nostri ragazzi e che deve avere un giusto processo”, ha poi concluso. Mercoledì il militare è stato trasferito fuori dall’Afghanistan e portato in una base militare Usa in Kuwait da dove, forse già oggi, potrebbe essere trasferito in una base militare negli Stati Uniti, che potrebbe esse Fort Leavenworth, in Kansas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com