Jesi. Intossicazione alimentare, 22 invitati al pronto soccorso

Da una festa al pronto soccorso. Ventidue persone, su una sessantina di invitati a un rinfresco di battesimo a Jesi, hanno dovuto far ricorso ieri alle cure del pronto soccorso del locale ospedale a causa di un’intossicazione alimentare. Dei 22, 11 sono stati dimessi già ieri, mentre 10, tra cui il padre della bambina festeggiata, verranno dimessi in queste ore. Il rinfresco era stato preparato in casa. Il numero di persone intossicate, sembra in maniera non grave, è stato incerto fino a questa mattina, anche perché i ricoveri al pronto soccorso sono avvenuti a più riprese: dapprima si era parlato di tutti e 60 gli invitati che, con mezzi propri o con le ambulanze del 118, erano corsi in ospedale con dolori addominali e altri sintomi da intossicazione alimentare. L’Asur jesina e l’Istituto Zooprofilattico di Marche e Umbria hanno prelevato diversi campioni del cibo servito, per accertare quale pietanza o condimento ha provocato l’intossicazione. Sul posto, anche i carabinieri di Jesi e quelli del Nas di Ancona. Al momento, nessuno ha sporto denuncia, anche perché gli invitati sono in gran parte imparentati fra loro o amici di famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com