Jason Momoa alla Cappella Sistina: la visita diventa un “caso”

La visita di Jason Momoa alla Cappella Sistina a Roma ha scatenato un vero e proprio caso. L’attore si trova nella Capitale dove è stato allestito il set del nuovo capitolo della saga cinematografica Fast and Furious e ha colto l’occasione per andare alla scoperta delle meraviglie della città eterna.

Una delle tappe obbligatorie, quando si visita Roma, sono i Musei Vaticani: Jason Momoa ha voluto ammirare con i propri occhi la Cappella Sistina, un vero e proprio gioiello invidiato da tutto il mondo. L’attore, durante il suo tour ai Musei Vaticani, ha voluto posare con lo sfondo del Giudizio Universale della Cappella Sistina di Michelangelo. Proprio lo scatto ha portato alla nascita della polemica.

Normalmente, infatti, è proibito scattare delle fotografie all’interno della Cappella Sistina. Sui social sono tanti gli utenti che hanno manifestato il proprio disappunto sull’accaduto. Uno, in particolare, ha ricordato che il luogo è tappezzato di cartelli che recitano “No photos, please” e servono proprio a ricordare ai turisti che non si possono scattare fotografie. Chiunque abbia visitato i Musei Vaticani almeno una volta, sa che si viene letteralmente martellati da questa richiesta.

Le critiche piovute non riguardano tanto Jason Momoa, attore amatissimo dal grande pubblico anche per la sua partecipazione alla serie tv Il Trono di Spade. Al popolo dei social non va giù che alle celebrità siano permesse cose diverse rispetto ai “comuni mortali”.

Una polemica del genere era già scoppiata nell’estate del 2020, nel corso della visita di Chiara Ferragni e Fedez alla Cappella Sistina. I due, sui rispettivi profili social, avevano pubblicato foto e video che li ritraevano ai Musei Vaticani. Anche in quel caso, lo scatto davanti al Giudizio Universale aveva destato molto clamore, soprattutto in rete.

In quell’occasione, Fedez rispose per le rime, spiegando che le foto alla Cappella Sistina sono permesse a chi prenota una visita privata ai Musei Vaticani. Questo è un altro motivo che lascia interdetti diversi utenti che hanno manifestato il proprio dissenso.

In generale in molti chiedono il motivo del divieto di scattare foto: se tale interdizione fosse dovuta a ragioni di conservazione del meraviglioso affresco, infatti, dovrebbe essere applicata in ogni occasione e non messa da parte di fronte a chi può permettersi una visita privata.

Il protagonista, suo malgrado, della polemica social è Jason Momoa, attore e modello statunitense noto al grande pubblico soprattutto per aver interpretato Khal Drogo nella serie tv Il Trono di Spade. Nato a Honolulu nel 1979, Momoa è sposato con l’attrice Lisa Bonet, dalla quale ha avuto una figlia, Lola Iolani Momoa.

Momoa si trova in Italia, e più precisamente a Roma, perché impegnato con le riprese di Fast and Furious. La troupe che lavora al decimo capitolo della saga cinematografica dedicata al mondo dei motori e delle corse di auto clandestine, ha fatto tappa nella Capitale, scelta come location dalla produzione.

L’attore è stato fotografato in moto per il centro di Roma, mentre girava alcune scene del film. Oltre alla Capitale, altre riprese di Fast and Furious 10 sono previste anche a Genzano e ai Castelli Romani.

Circa Redazione

Riprova

Per NAPOLI IN SCENA “ Incontri con I protagonisti “

Un fitto cartellone di testimonianze di protagonisti del Teatro a Napoli alla Biblioteca Nazionale  accompagnerà …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com