Iva, rischio crisi di governo

“Gli impegni vanno rispettati, altrimenti non ci sto: trovare subito 1,6 miliardi per rientrare nei limiti del 3 per cento. Poi si dovrà concordare una tregua su Iva e Imu, rinviando la questione al 2014 con la legge di Stabilità che va presentata entro il 15 ottobre”. Queste le parole del Ministro dell’Economia Saccomanni al Corriere della Sera. Anche l’ipotesi di aumentare l’iva per la fine dell’anno non sarebbe praticabile.  Trovare i soldi per poi andare al voto ? Saccomanni fa capire che non è il suo obiettivo. Insomma e per farla breve un’altra tegola sull’attuale governo delle larghe intese. Rientrare al 3% è un obbligo verso l’Europa, una ipotesi sarebbe quella di far pagare l’imu solo al 10% degli italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com