Italiani sempre più euroscettici: solo il 44% voterebbe per restare nell’Ue

 

L’Unione Europea piace poco agli italiani. Secondo i dati dell’ultimo sondaggio Eurobarometro, condotto tra l’8 e il 26 settembre 2018 da Kantar Public in tutti e 28 gli Stati membri, il 65% degli italiani si dichiara favorevole all’euro ma per gli intervistati i benefici dell’appartenenza all’Unione europea è scarsa tanto che supera di poco il 40%. Dati in contro tendenza a quelli registrati negli altri Paesi dell’Ue: il 68% degli europei ritiene che il proprio Paese abbia tratto beneficio dall’appartenenza all’Ue e il 61% degli intervistati considera positivamente la moneta unica. In caso di referendum nel proprio Paese sulla falsariga di quello della Brexit, solo il 44% degli italiani voterebbe per restare nell’Ue contro il 66% a livello europeo. Una percentuale che si piazza all’ultimo posto della classifica tra i 27, con l’Irlanda al 92%, la Grecia al 54% e i britannici, dove oggi il 53% è per restare.

Solo il 42% degli italiani intervistati, inoltre, ritiene che sia positiva l’appartenenza all’Ue, il secondo dato più basso di tutti i Paesi europei dopo la Repubblica ceca (39%). Questo dato è comunque in crescita di 4 punti percentuali rispetto a settembre 2017, e mostra un trend positivo negli ultimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com