Italia: allarme disoccupazione.

Ad ottobre il tasso dei senza lavoro sale all’ 8,5%

Disoccupazione record in Italia. Ad ottobre, si è registrato il tasso più alto da maggio del 2010. Non si arresta neanche quella giovanile che continua a salire rispetto allo scorso anno.

Nello scorso mese, infatti, il tasso di disoccupazione è salito all’8,5%, aumentando di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 0,1 punti percentuali su ottobre 2010. Il dato è il più alto da maggio dello scorso anni quando si era attestato all’8,7%. Secondo i dati provvisori resi noti dall’Istat, il numero dei disoccupati è pari a 2,134 milioni, in aumento rispetto a settembre (+2,5%) e rispetto all’anno precedente (+1,8%). L’allargamento dell’area della disoccupazione, ha spiegato l’Istat, “riguarda esclusivamente gli uomini”.

Preoccupa anche la disoccupazione giovanile. A ottobre, in particolare, il tasso di disoccupazione per i giovani, compresi tra i 15 e i 24 anni, è arrivato al 29,2%, in flessione di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente, ma in crescita su base annua. A ottobre 2010 era al 27,7 per cento.

Il tasso di occupazione è pari al 56,9% stabile e in aumento in termini tendenziali di 0,1 punti percentuali. A ottobre gli occupati sono 22,913 milioni, un livello sostanzialmente4 invariato rispetto a settembre. Il risultato, spiega l’Istat, “è sintesi del calo della componente maschile e di una crescita di quella femminile. Nel confronto con l’anno precedente, l’occupazione aumenta dello 0,2% (53mila unità). Gli inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuiscono dello 0,4% (-60mila unità) rispetto al mese precedente.

Circa redazione

Riprova

Colf e badanti, stipendi in aumento: fino a 2mila euro in più l’anno

Dal 2023 aumentano gli stipendi di colf e badanti. Scattano il 1° gennaio gli aggiornamenti …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com