Confindustria- Sindacati discutono riforma mercato del lavoro

E’ cominciato da poco l’incontro informale tra i leader di Confindustria, Cigl, Cisl e Uil, Emma Marcegaglia, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, nella sede della foresteria dell’associazione degli industriali, per fare il punto sulla riforma del mercato del lavoro e definire le posizioni da portare al tavolo con il Governo, convocato per domani mattina alle 10 e 30 a Palazzo Chigi. Per Confindustria é presente anche il vicepresidente con delega alle relazioni industriali, Alberto Bombassei

In forte aumento il numero il tasso di disoccupazione in Italia. A dicembre infatti il numero degli inoccupati era pari a 2,243 milioni, dunque lo 0,9% in più rispetto a novembre. A rivelarlo, l’Istat, in base a stime provvisorie. Su base annua il rialzo è del 10,9%. Si tratta del record maggiore da gennaio 2004 (inizio serie storiche mensile) e se si fa riferimento alle serie trimestrali si torna a livelli di 10 anni fa (I trimestre 2001).

Inoltre, è record anche per la disoccupazione maschile. A dicembre 2011 tale tasso Il tasso di 2011 raggiunge quota 8,4%. Lo rileva l’Istat in base a dati destagionalizzati e stime provvisorie. Si tratta di un tasso record, il più alto da gennaio 2004 (inizio serie storiche mensili) e se si torna ancora indietro, alle serie storiche trimestrali, diventa il valore massimo dal primo trimestre del 1999.

 Fornero. La disoccupazione  “é la mia principale preoccupazione”. Lo assicura il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, a margine di una audizione alla Camera. “Vorrei che la gente lavorasse. La riforma del mercato del lavoro – aggiunge – la pensiamo per aumentare l’occupazione”, sottolinea il responsabile del Welfare.  Secondo il ministro in Italia i giovani e le donne hanno poco lavoro ebisogan invertire questo trend negativo. Tanto che ribadisce di voler varare il pacchetto ‘occupazione’ entro il mese di marzo.

Circa redazione

Riprova

IMU, giro di vite: una sola esenzione a famiglia

Emendamento al decreto fisco, le famiglie non potranno più sdoppiarsi in due case per evitare …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com