Istat: 47mila persone senza fissa dimora, 4 su 10 sono italiani

Crisi, recessione, crollo del potere d’acquisto. Un quadro critico quello dell’Italia, soprattutto dal punto di vista economico. Ma a farne le spese sono soprattutto coloro che non hanno una casa che nel nostro Paese sono più di 47 mila.  Tra questi 4 su 10 sono italiani. Nella maggior parte dei casi, infatti, si tratta di stranieri (59,4%), uomini (86,9%), con meno di 45 anni (57,9%, la media è di 42,2 anni), vivono al Nord (58,5%) e nei due terzi dei casi hanno al massimo la licenza di media inferiore e sono stati costretti alla strada per la perdita di un lavoro stabile e per la separazione dal coniuge (33,7%).  Sono i dati diffusi dall’indagine Istat “Le persone senza dimora (2011)”  che è stata realizzata nell’ambito di una ricerca sulla condizione delle persone che vivono in povertà estrema  condotta in seguito a ad una convenzione con il Ministero del Lavoro, la Federazione italiana degli organismi per le persone senza fissa dimora (Fio.Psd) e la Caritas. Nell’indagine sono stati prese in considerazione quelle persone che tra novembre e dicembre 2011, hanno utilizzato almeno un servizio di mensa o accoglienza notturna in 158 comuni in cui è stata condotta lo studio. La maggior concentrazione dei senza tetto si registra

nel Nord-ovest (vi risiede il 38,8% del totale) dove le persone senza dimora corrispondono a circa lo 0,35% della popolazione residente; seguono il Nord-est (19,7%) con lo 0,27%, il Centro (22,8%) con lo 0,20%, le Isole (10,1%, incidenza dello 0,21%) e il Sud (8,7%, 0,10%). Secondo l’indagine Istat, la maggioranza delle persone senza dimora è costituita da stranieri (59,4%) e le cittadinanze più diffuse sono la rumena (l’11,5% del totale delle persone senza dimora), la marocchina (9,1%) e la tunisina (5,7%). Gli stranieri senza dimora sono più giovani degli italiani (il 47,4% ha meno di 34 anni contro l’11,3% degli italiani), hanno un titolo di studio più elevato (ha almeno la licenza media superiore il 40,8% contro il 22,1% degli italiani) e vivono da meno tempo nella condizione di senza dimora (il 17,7% lo è da almeno due anni, contro il 36,3% degli italiani). Più spesso vivono con altre persone (il 30% contro il 21,8%), in particolare con amici (17,4% contro 10,2%); ben il 99,1% è nato in uno stato estero e solo il 20% era senza dimora prima di arrivare in Italia. In media, le persone senza dimora riferiscono di esserlo da circa 2 anni e mezzo. Quasi i due terzi (il 63,9%), prima di diventare senza dimora, viveva nella propria casa, mentre gli altri si suddividono pressoché equamente tra chi è passato per l’ospitalità di amici e/o parenti (15,8%) e chi ha vissuto in istituti, strutture di detenzione o case di cura (13,2%). Il 7,5% dichiara di non aver mai avuto una casa.

Circa admin

Riprova

Lotteria degli scontrini, ecco l’estrazione mensile di maggio. Quanto si vince

Come molti di voi sapranno già, la lotteria degli scontrini è stata confermata anche per …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com