Israele: l’8 febbraio riprende il processo a Netanyahu

Il processo al premier Benyamin Netanyahu riprenderà lunedì 8 febbraio. Lo hanno stabilito i giudici del Tribunale distrettuale di Gerusalemme depositari del giudizio.

La nuova data sostituisce quella del 13 gennaio rimandata a causa delle restrizioni anticovid imposte dal lockdown in corso in Israele fino a circa fine gennaio.
Netanyahu è accusato di corruzione, frode e abuso di potere in due distinte inchieste. La prima è il cosiddetto ‘Caso 2000’, relativo alla natura di una trattativa (mai concretizzata) fra Netanyahu e l’editore del popolare tabloid Yediot Ahronot. La seconda, ‘Caso 4000’, concerne i rapporti del premier col proprietario del sito di informazione Walla, un magnate che all’epoca controllava la compagnia telefonica Bezeq.
I tre giudici del Tribunale – Rivka Friedman-Feldman, Moshe Bar-Am e Oded Shaham – hanno deciso, secondo i media, che sia Netanyahu sia gli altri accusati dovranno essere presenti in aula. (ANSA).

Circa Redazione

Riprova

Finlandia conferma, sospese forniture di gas russo

La Russia ha sospeso le esportazioni di gas naturale alla Finlandia, come già preannunciato nella giornata di …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com