Is a seguaci in Gb: ‘Basta Siria, pronti ad attacchi in patria’

I seguaci britannici del sedicente Stato islamico (Is) hanno ricevuto l’ordine dai vertici dell’organizzazione di non darsi più da fare per andare a combattere in Siria e di rimanere invece in patria, in attesa di un segnale per attaccare. Lo scrive il Daily Mail, che parla di messaggi intercettati dall’intelligence britannica. Nei messaggi, di poco antecedenti gli attacchi di Parigi, anche l’annuncio di piani di attentati in Francia e nel Regno Unito. L’autenticità dei messaggi,  inviati tramite servizi di messaggistica online,  non è facilmente verificabile, ma fonti della sicurezza interpellate dal quotidiano britannico sostengono che si tratti di un autentico cambio di strategia da parte dell’Is. Nei messaggi arrivati ai jihadisti britannici si chiede loro di che tipo di armi dispongano e di quante munizioni e si intima loro di mantenersi in contatto costante con l’Is tramite il Web, in attesa di istruzioni per un attacco. Si spiega inoltre loro come evitare i controlli di sicurezza e come reclutare altri giovani jihadisti e si raccomanda di colpire solo i ‘kuffar’, cioè gli infedeli, e di risparmiare i musulmani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com