Iraq: 31 morti nell’attentato kamikaze di Kirkuk

Ennesimo, triste, bilancio. Ancora Iraq. E’ salito a 31 il numero delle vittime di un attentato kamikaze avvenuto nella serata di ieri in un locale pubblico di Kirkuk, nel nord del paese asiatico. L’esplosione  è avvenuta alle 22,20  in una sala da the dove la gente era riunita per la rottura del digiuno del Ramadan. Al momento non risulterebbero rivendicazioni. Kirkuk si trova in una zona ricca di petrolio e contesa fra il governo di Baghdad, controllato degli sciiti, e quello dei curdi del Nord, formalmente ancora parte dell’Iraq, di fatto stato autonomo. La minoranza sunnita si trova presa in mezzo a questa contesa e reagisce anche col terrorismo. A giugno secondo l’Onu in tutto l’Iraq sono state uccise 761 persone in attentati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com