Iraq: 110 morti in due giorni, continuano gli scontri

Negli ultimi due giorni di violenze in Iraq, almeno 110 persone sono rimaste uccise. Ma gli scontri non danno tregua, secondo le autorità locali, elicotteri militari hanno anche bombardato villaggi nel distretto di Suleiman Bek, nella provincia di Salahuddin, per stanarne i miliziani. Secondo l’agenzia irachena Nina, 19 persone, tra soldati e oppositori armati, sono rimasti “uccisi o feriti” in un conflitto a fuoco nel distretto di Baiji, dove gli insorti hanno attaccato una colonna militare diretta a Hawija, dove ieri è avvenuto l’attacco alla manifestazione sunnita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com