Intesa sulle attività essenziali, cambia il decreto

Accordo raggiunto tra i sindacati e il governo sulle attività produttive essenziali. I sindacati, in seguito all’incontro con il governo, hanno fatto sapere di essere soddisfatti del risultato raggiunto. Il decreto cambierà nelle prossime ore, forse già nella giornata di oggi,   25 marzo.

I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo hanno incontrato Roberto Gualtieri e Stefano Patuanelli, il primo ministro dell’Economia e il secondo Ministro dello Sviluppo economico. Le parti si sono confrontate sulla lista delle attività produttive considerate essenziali. Al termine del vertice i sindacati hanno espresso la propria soddisfazione parlando di risultati positivi ottenuti al termine delle contrattazioni con le istituzioni. I sindacati avevano chiesto un confronto con le autorità per risolvere il nodo della sicurezza nelle fabbriche. Secondo i vertici delle sigle in molti dei posti di lavoro essenziali non erano garantite le misure di sicurezza necessarie a contrastare la diffusione del coronavirus.

 Cambia quindi il decreto che potrebbe essere pubblicato nella sua nuova versione già nella giornata del 25 marzo. La notizia è stata rilanciata dall’Ansa che ha raccolto e pubblicato le prime impressioni al termine del vertice tra i sindacati e Gualtieri e Patuanelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com