Inter in Asia senza attaccanti: Conte vuole subito Lukaku e Dzeko

Antonio Conte c’è e già si nota che ha lasciato il suo segno. La squadra non è ancora completa: mancano gli attaccanti. O meglio quelli che ha chiesto il tecnico salentino. La tournée in Asia, con gli impegni contro Manchester United (domani a Singapore), Juventus (mercoledì 24 a Nanchino) e Psg (sabato 27 a Macao), servirà a plasmare ancora di più la squadra che affronterà le tre gare con le armi spuntate. Conte vuole Lukaku e Dzeko e non ha voglia di investire su Icardi. Ma di due attaccanti per ora restano nelle loro rispettive squadre e solo a fine mese forse potrebbe esserci qualche fumata bianca. Per averli servono soldi e quindi Beppe Marotta e Piero Ausilio stanno facendo del tutto per vendere l’attaccante argentino, Juve e Napoli sono in pole potition, e Nainggolan. Dalle loro cessioni devono arrivare i soldi per accontentare Antonio Conte. Per il resto la squadra dalla difesa al centrocampo è fatta: manca chi deve fare ed aiutare la squadra a fare goal. Un problema di non poco conto. La campagna d’Asia si prospetta molto difficile perché l’Inter si è presentata con un plotone di attaccanti con esperienza internazionale quasi pari a zero. Longo, Colidio, Sebastiano Esposito, Vergani e l’ultimo arrivato Puscas sono i nomi tra i quali l’allenatore dovrà scegliere nelle sfide contro le tre big del calcio europeo. La sfida più interessante è contro la Juve di Sarri a Nanchino, davanti al patron Zhang Jindong: ma vincere sarà molto difficile. Conte ci proverà, è certo ma sicuramente sarebbe stata altra musica se avesse avuto a disposizione i due top player d’attacco richiesti da tempo. E’ calcio d’estate e business si dirà ma per i tifosi valgono tantissimo anche queste partite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com