Inter e Milan. Vittorie importanti verso l’Europa

Vittorie importanti in chiave Europa per Inter e Milan, mentre in zona salvezza trovano punti pesanti Sassuolo e Catania. I nerazzurri vincono lo scontro diretto contro il Parma dopo un avvio di gara stentato. La vittoria la firmano Rolando e Guarin ma Mazzarri deve dire ancora una volta grazie ad Handanovic. Lo sloveno in apertura si supera su Cassano che poi al 12’ calcia da fuori da buona posizione. Solo Parma nei primi venti minuti, poi si sveglia l’Inter che va vicina al gol con Icardi e Cambiasso. Al 43’ Handanovic si supera ancora e, dopo aver parato il rigore la scorsa settimana a Maxi Lopez, si esalta dal dischetto anche contro Cassano deviando il tiro sul palo. Sul capovolgimento di fronte è Cambiasso a prendere il palo con Mirante che sfiora lo sfortunato autogol. La svolta del match arriva al 48’ con Paletta che già ammonito si fa espellere e concede una punizione all’Inter. Sul cross di Hernanes Rolando è solissimo e di testa fa 1 a 0. Proprio Hernanes prende il palo su punizione ma il Parma non ci sta e, nonostante lo svantaggio e l’uomo in meno, va più volte vicino al gol soprattutto con Lucarelli che prende la traversa. All’89esimo Guarin, appena entrato, al primo pallone toccato, fredda dal limite Mirante per lo 0 a 2 finale. Il Milan vince facile col Livorno con i gol di Balotelli, Taarabt e Pazzini e aggancia in classifica proprio il Parma. Sempre in zona Europa League, partita rocambolesca tra Lazio e Torino. Due volte sotto in virtù dei gol di Mauri e Candreva su rigore, il Toro di Ventura pareggia prima con Kurtic e poi con Tachtsidis e a due dalla fine trova il gol che fa pregustare la vittoria ai granata con Immobile. Ma all’ultimo respiro Candreva solo davanti a Padelli fa 3 a 3. Un pareggio che forse non serve a nessuno. Nella mischia Europa vince anche il Verona corsaro a Bergamo grazie ad un super Iturbe. Ma le firme sono di Donati, gol fantastico il suo con un destro da fuori, e Toni prima dell’1 a 2 di Denis. Passiamo adesso alla corsa salvezza resa più interessante dalle vittorie di Sassuolo e Catania. Gli etnei vincono contro la Sampdoria grazie a Bergessio che trova il 2 a 1 dopo i due gol capolavoro di Leto e Okaka. Il catanese trova la rete in rovesciata, Okaka dopo una poderosa azione personale. Berardi, in gol dopo due mesi e mezzo, permette al Sassuolo di vincere in casa del Chievo avvicinandolo a meno due. Adesso la classifica vede il Catania ultimo con 23, il Livorno fermo a 25, il Sassuolo a 28 insieme al Bologna e a meno due dal Bologna. Sembra tirarsi fuori il Cagliari che va a vincere a Genoa 2 a 1 grazie a Ibarbo o forse a De Maio. Il difensore genoano trova il gol dopo pochissimi minuti ma poi si addormenta due volte permettendo prima a Sau e poi a Ibarbo di trovare il gol. Chiusura dedicata al Napoli che pareggia a Udine. Vantaggio partenopeo con Callejon, mentre è Fernandes a trovare il pari su errore di Reina e Behrami.

Sebastiano Borzellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com