Inps, cambiano i servizi per i pensionati: tutte le novità

Dall’Inps arrivano importanti novità sui servizi per i pensionati, dalla domanda di reversibilità al consulente per le pensioni

L’Inps ha messo a punto una serie di strumenti per semplificare l’accesso ai servizi e la fruizione delle prestazioni per i pensionati, che non sempre hanno dimestichezza con le nuove tecnologie digitali.

Si tratta di soluzioni su misura per questa categoria di utenti progettate secondo il principio “one click by design”, ovvero tutto a portata di click, con l’offerta di servizi proattivi, semplici e veloci da consultare, in grado di massimizzare il valore per l’utente finale. Vediamo insieme quali sono.

Inps, domanda di reversibilità precompilata e automatizzata

Tra i nuovi servizi Inps per i pensionati spicca la domanda di reversibilità precompilata e automatizzata. Con questo servizio l’Inps vuole essere vicino al cittadino colpito dal lutto semplificando la procedura per la richiesta della pensione di reversibilità. In sintesi, un sms inviterà l’utente ad accedere alla propria area MyINPS dove troverà la domanda di reversibilità già precompilata.

Questo nuovo progetto digitale permette di:

implementare la creazione automatizzata delle domande precompilate di reversibilità;

evolvere i sistemi di calcolo della misura delle prestazioni pensionistiche;

liquidare in modalità automatica le prestazioni agli aventi diritto; ridurre le attività per le sedi territoriali.

Inps, consulente digitale delle pensioni

Inps fornisce anche prestazioni aggiuntive collegate alla pensione, che attualmente sono:

bonus quattordicesima;

supplemento di pensione;

integrazione al trattamento minimo.

Grazie al servizio di consulenza digitale, un percorso virtuale guidato, semplice e intuitivo, gli utenti pensionati possono scoprire se hanno diritto a tali prestazioni e come richiederle.

I vantaggi del consulente virtuale sono diversi:

aiutare i cittadini a godere di diritti inespressi;

migliorare la comunicazione nei confronti dei pensionati per rendere più trasparenti ed efficienti i servizi;

semplificare il flusso di domande di prestazioni aggiuntive da parte di pensionati in possesso dei requisiti;

limitare il numero di richieste di prestazioni aggiuntive da parte da coloro che non hanno i requisiti.

Avviato nel mese di aprile il servizio di consulente digitale dovrebbe raggiungere nel breve periodo circa 700 mila utenti, a cui sarà suggerito tramite notifica MyINPS e via email di verificare il diritto a prestazioni integrative.

Inps, servizi di informazione personalizzata

Il progetto ha come obiettivo fornire informazioni più efficienti e su misura per le esigenze dei pensionati, attraverso la creazione di modalità innovative di comunicazione e proattività rispetto ai canali tradizionali. Il primo esempio del progetto è una video guida personalizzata che accompagna il pensionato in un percorso interattivo alla scoperta dei servizi online a sua disposizione sul sito web dell’Istituto. Gli utenti possono accedere alla video guida anche tramite MyINPS o l’App IO.

Inps, il servizio PensAMI

Approfondire la conoscenza della propria situazione pensionistica con la visualizzazione degli scenari futuri, è l’obiettivo del servizio PensAMI, un simulatore che permette a tutti gli utenti, anche senza autenticazione, di verificare i possibili scenari pensionistici sulla base dell’attività lavorativa svolta. PensAMI è un applicativo sviluppato mettendo l’utente al centro e sulla facilità d’uso, anche attraverso la presenza di note informative per chiarire dubbi e link diretti alle schede delle prestazioni pensionistiche per approfondire le singole tematiche. Il simulatore di scenari pensionistici, a cui si accede rispondendo ad alcune domande, fornisce:

informazioni sulle prestazioni pensionistiche a cui si può avere diritto;

data alla quale si potrà accedere alla pensione;

comparazione prestazioni pensionistiche con vantaggi e svantaggi legati alle proprie scelte.

Circa Redazione

Riprova

Ance Catania e Fondazione Francesco Ventorino: opportunità di lavoro per soggetti che usufruiscono di misure alternative alla detenzione in carcere

Il lavoro quale opportunità di integrazione per i detenuti fruitori di misure alternative alla carcerazione. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com