Inflazione al 3,4%. Istat: “E’ colpa dell’aumento dell’Iva”

L’aumento dell’Iva trascina verso l’alto l’inflazione. Nel mese di ottobre l’aumento dell’imposta sul valore aggiunto dal 20 al 21% fa crescere l’inflazione in termini tendenziali al livello più alto da tre anni a questa parte. Secondo i dati provvisori di Istat, l’indice Nic dei prezzi al consumo è salito dello 0,6% rispetto a settembre, il livello più alto da giugno 1995. Su base tendenziale l’inflazione è pari al 3,4%, massimo da ottobre 2008.

“La crescita dell’inflazione rispecchia gli effetti della manovra. L’aumento dell’Iva incide su metà del paniere”, spiega un ricercatore Istat. A settembre l’indice era rimasto stabile in termini congiunturali ed era cresciuto del 3% su base annua. La mediana delle stime, raccolte da Reuters fra gli analisti, indicava una crescita congiunturale dello 0,1% e un aumento tendenziale del 3%. L’inflazione acquisita per il 2011 è pari al 2,7% dal 2,6% di settembre.L’indice armonizzato Ipca ha segnato una variazione pari a +0,9% su mese e del 3,8% su anno (massimo da settembre 2008). Nel mese di settembre l’indice era salito del 2% su mese e del 3,6% su anno.

 

Circa redazione

Riprova

Il Governo Meloni riduce il taglio sulla accise

Il Governo Meloni riduce il taglio sulla accise. Di conseguenza, fare un pieno di carburante …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com