India: coronavirus, Congresso sostiene blocco attività e suggerisce misure di protezione sociale

Sonia Gandhi, presidente del Congresso nazionale indiano (Inc), principale forza di opposizione in India, ha scritto una lettera al primo ministro, Narendra Modi, in cui ha espresso il sostegno del suo partito all’imposizione del protocollo di blocco in tutto il paese e ha offerto alcuni suggerimenti. “I 21 giorni di lockdown su scala nazionale annunciati come provvedimento per combattere il coronavirus sono un passo da accogliere positivamente. Come presidente del Congresso nazionale indiano, voglio dichiarare che sosterremo e collaboreremo pienamente con ogni misura presa dal governo dell’Unione per assicurare il contenimento della pandemia”, ha scritto la leader politica. “E’ con spirito di solidarieta’ e cooperazione percio’ che vorrei suggerire alcune misure che credo ci possano aiutare ad affrontare la massiccia crisi sanitaria e ad alleviare l’immensa sofferenza economica ed esistenziale alla quale le sezioni vulnerabili della nostra societa’ saranno presto soggette”, ha aggiunto.

“Credo sinceramente che l’attuazione del Nyay Yojana sia la necessita’ del momento. In un periodo di enorme stress per i poveri che affronteranno le piu’ gravi ricadute economiche della pandemia, cio’ fornirebbe loro una risorsa economica di base su cui ripiegare”, ha suggerito Sonia Gandhi riferendosi al reddito minimo garantito, la principale proposta del Congresso nella campagna elettorale dell’anno scorso: Nyay e’ l’acronimo del nome dell’iniziativa (Nyuntam Aay Yojana), ma anche una parola che in hindi significa “giustizia”. La leader politica ha suggerito anche altre misure di protezione sociale, come il trasferimento diretto di denaro contante ai lavoratori che godono del sostegno previsto dal Mahatma Gandhi National Rural Employment Guarantee Act (Mgnrega), la legge sul diritto al lavoro e alla sicurezza sociale, che punta ad assicurare almeno cento giorni di impiego salariale per anno finanziario a ogni famiglia i cui membri adulti si offrano volontari per svolgere lavori manuali non qualificati.

La presidente del Congresso ha proposto il trasferimento di denaro anche per i lavoratori a giornata, gli operai delle fabbriche, i lavoratori edili e non organizzati, i pescatori, i braccianti agricoli e altre categorie vulnerabili. Sonia Gandhi ha anche chiesto la sospensione del pagamento delle rate mensile dei mutuatari per sei mesi, con la rinuncia alla riscossione degli interessi da parte delle banche, e una serie di agevolazioni fiscali. Infine, tra le proposte ci sono misure per la tutela degli operatori sanitari e per agevolare la catena di distribuzione e l’apertura di un portale web con le informazioni sugli ospedali designati Covid-19 e sulla costruzione di unita’ di terapia intensiva e ventilatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com