India: ancora emergenza smog a New Delhi

Scuole ancora chiuse per il quarto giorno consecutivo di emergenza smog a New Delhi: la capitale indiana risulta oggi la città più inquinata del mondo, con una media di AQI, l’air quality index’ che misura le particelle velenose nell’atmosfera, pari a 560, secondo il monitoraggio del SAFAR, il sistema nazionale che controlla la qualità dell’aria e fornisce previsioni meteorologiche. Un avviso vocale nella app dello stesso Dipartimento ripete la frase “Attenzione: aria pericolosa per la salute; i bambini e le persone a rischio devono evitare ogni tipo di attività all’aria aperta”. Questa mattina, mentre l’amministrazione di Delhi annunciava che il provvedimento del traffico a targhe alterne verrà ridiscusso lunedì prossimo, e forse prorogato, la Corte Costituzionale, in una udienza sullo smog, ha definito le targhe alterne “una misura stracotta”, un palliativo. E ha ordinato al governo centrale di preparare in tempi rapidi un progetto per installare le torri antismog che si usano in Cina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com