India. Violenza sulle donne: 4 sorelle ‘sfregiate’ con acido

Non si arrestano le violenze sulle donne indiane. Questa volta è  capitato ieri sera a 4 sorelle che, mentre facevano rientro a casa dopo aver frequentato le lezioni, sono state avvicinate da due uomini in sella ad una moto. Dopo vari apprezzamenti volgari, uno dei due balordi ha gettato dell’acido sulle ragazze: tre insegnanti ed una studentessa di età compresa tra i 19 e 24 anni. Il fatto è accaduto nello Stato settentrionale indiano dell’Uttar Pradesh, a 100 chilometri dalla capitale Nuova Delhi. La più giovane ha riportato ustioni di massimo grado e ferite ed è stata ricoverata d’urgenza nella capitale. Secondo fonti indiane, da dicembre scorso, gli attacchi contro le donne sono in cima all’agenda politica del paese, dopo il brutale stupro di gruppo in seguito al quale è morta una studentessa 23enne a Nuova Delhi. L’organizzazione Stop Acid Attacks ha accusato il governo indiano di ignorare l’aumento degli assalti, spesso compiuti da ex fidanzati o dai loro parenti. L’ong ha chiesto all’India di limitare la vendita di acido, chiamato “Tezaab”, usato per pulire arnesi arrugginiti, ma spesso usato per attaccare le donne. Secondo l’organizzazione Acid Surivors Trust International, che ha base a Londra, sono 1.500 gli attacchi con l’acido commessi ogni anno nel mondo. Nel 2011, il vicino Pakistan ha inasprito la legge per punire gli aggressori, che rischiano dai 14 anni all’ergastolo e una multa minima di un milione di rupie pachistane, pari ad 8mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com