Incontri possibili con Matteo Caccia

INCONTRI POSSIBILI
Tracciati, prospettive, visioni.
L’arte e la cultura gratuite al tempo della peste
Lezioni e incontri completamente gratuiti, con i grandi testimonial della cultura
contemporanea, trasmessi in diretta streaming
Sesto appuntamento
5 febbraio 2021– Matteo Caccia
Autore, storyteller, podcaster per Rai e Radio24.
Sesto appuntamento di Incontri Possibili.
Corrado d’Elia, regista, attore e direttore di Teatri Possibili, nel prossimo appuntamento avrà
il piacere di dialogare in diretta online con Matteo Caccia, noto autore e conduttore radiofonico
per Rai2 e Radio24, podcaster, storyteller.
Matteo raccoglie, scrive e racconta storie alla Radio dal vivo, per iscritto e a voce.
Storie della sua vita e storie della vita del proprio pubblico, che racconta con voce
indimenticabile e con grande capacità narrativa, veicolando ogni emozione con semplicità e
naturalezza.
Raccontare storie “ha cambiato la sua vita”, dice Matteo in un suo recente TedX: “Raccontare
storie è un gesto politico, nel senso più puro del termine, perché mostra il mondo in mille modi
diversi, perché fa capire che la vita può essere vissuta in mille modi diversi e ogni modo, se è
lecito, ha diritto a vivere in questo mondo.”
È diplomato all’Accademia dei Filodrammatici di Milano.
Tra le sue trasmissioni più celebri, “amnésia”, su Radio2 in cui Matteo, dopo una completa,
assoluta, finta ma credibilissima perdita di memoria, ricostruisce la sua vita e ogni piccolo gesto
quotidiano, che si riempie della meraviglia della prima volta.
E poi “Vendo tutto”, su Radio24 con cui dichiara di voler cambiare vita e appunto vendere tutto,
dopo essere stato lasciato dalla propria ragazza. E lo farà, venderà davvero i suoi oggetti su
ebay, a partire da una base d’asta di 0,99 centesimi, ma solo dopo averli riempiti di significato e
valore, raccontando la loro storia.
Su Radio2, invece, nel 2015 porta “Pascal”, un programma che raccoglie piccoli episodi di vita
comune, inviate dai suoi stessi ascoltatori e da lui riportate ad una dimensione di unicità e
bellezza.
Ha scritto i libri “amnèsia” e “Il nostro fuoco è l’unica luce” per Mondadori e l’ultimo “Il silenzio
coprì le sue tracce” Baldini&Castoldi.
“Gli Incontri Possibili sono ormai entrati nel vivo. Centinaia di persone si collegano tutte le volte
per ascoltare e intervenire dal vivo. Stiamo raccontando passioni, doti e talenti. Personaggi noti
da ammirare, da ascoltare e da prendere come esempio. Persone, artisti che hanno dedicato
tutta la vita alla loro arte e alla loro passione, costruendo intorno a loro mondi e casi di
successo.
In un momento in cui è difficile confrontarsi, grazie a Incontri Possibili riportiamo finalmente il
pensiero, il dibattito e la cultura nella vita di tutti i giorni. Strumenti di crescita, d formazione e di
scambio, un mezzo di reazione al difficile presente che viviamo.” (Corrado d’Elia)
Ogni incontro è completamente gratuito, visibile sui canali Facebook e Youtube o sul sito di
Teatri Possibili.
Info: progetti@teatripossibili.org – oppure – tel. 02-8323182.
Matteo Caccia
Raccoglie scrive e racconta storie alla Radio, radio e dal vivo, per iscritto e a voce.
Lo ha fatto a Radio2 dove ha scritto e condotto “amnèsia” , “Una Vita” e “Pascal” 4 con Nel
2019 Torna a Radio24 dove aveva iniziato con “VendoTutto”, “Voi siete qui” e ora è in onda tutti
i giorni alle 15 con “Linee d’ombra”.
Ha creato e conduce “Don’t tell my mom” storyshow in scena ogni primo lunedì del mese a
Milano .
Ha scritto tre libri “amnèsia” e “Il nostro fuoco è l’unica luce” per Mondadori e l’ultimo “Il silenzio
coprì le sue tracce” Baldini&Castoldi.
E’ Maestro del biennio “Brand new” dedicato alla comunicazione d’impresa presso la Scuola
Holden di Torino
E’ autore e voce per Audible di:
– “La Piena” serie podcast che racconta la storia di un meccanico infiltrato nei Narcos
sudamericani
– “Oltre il confine” serie podcast in 10 pt che racconta la storia di Karim Franceschi, il primo
italiano a Kobane contro l’Isis.
Corrado d’Elia
È uomo di teatro a tutto tondo, attore, regista, drammaturgo, ma anche ideatore ed
organizzatore di eventi e rassegne culturali, nasce a Milano e studia teatro presso la Scuola
d’Arte Drammatica Paolo Grassi. Nel 1995 fonda il progetto Teatri Possibili: Compagnia,
Scuola, Circuito ed Ente di produzione ed organizzazione teatrale. Dal 1998 al 2015 è stato
direttore del Teatro Libero di Milano.
È stato direttore artistico negli anni passati presso: Teatro Olmetto (Milano), Teatro Belli
(Roma), Teatro Della Dodicesima (Roma), Teatro Everest (Firenze), Teatro Zeta (L’Aquila) e
delle rassegne di Teatri Possibili presso i teatri: Villoresi (Monza), Alcione (Verona), Studio Foce
(Lugano), Cuminetti (Trento), Sant’Agostino (L’Aquila). Per il progetto Teatri del Ponente Ligure
(di cui è stato co-direttore) ha organizzato stagioni e manifestazioni nei teatri di Loano, Finale
Ligure, Imperia, Bordighera, Cervo, Pieve di Teco, Ventimiglia e San Remo. Tra gli spettacoli
prodotti dalla Compagnia Corrado d’Elia (già Compagnia Teatri Possibili/Teatro Libero), è attore
e regista de: Le nozze dei piccoli borghesi di Bertolt Brecht, Cirano di Bergerac di Edmond
Rostand, Otello di William Shakespeare, Caligola di Albert Camus, Macbeth di William
Shakespeare, Amleto di William Shakespeare, Novecento di Alessandro Baricco, Don Giovanni
(di cui è anche autore), Riccardo III di William Shakespeare, La locandiera di Carlo Goldoni, La
leggenda di Redenta Tiria di Salvatore Niffoi, Notti Bianche da Le notti bianche di Fëdor
Michajlovič Dostoevskij, Io, Ludwig van Beethoven (di cui è anche autore), Don Chisciotte da
Cervantes (di cui è anche autore), Iliade da Omero (di cui è anche autore), Non chiamatemi
Maestro (di cui è anche autore), Ulisse, il ritorno (di cui è anche autore), Io, Moby Dick (di cui è
anche autore), Poesia, la vita (di cui è anche autore), Dante, Inferno (di cui è anche autore). È
regista di La donna del mare di Henrik Ibsen, Hard Candy di Brian Nelson, Mercurio di Amélie
Nothomb, Il calapranzi di Harold Pinter, Il giardino dei ciliegi di Anton Cechov, Romeo e
Giulietta di William Shakespeare. Nel giugno 2002 vince il Premio Hystrio – Provincia di Milano.
Nel settembre 2007 gli viene assegnato il premio Franco Enriquez per il Teatro. Nel 2009 vince
il prestigioso premio internazionale Luigi Pirandello.
Nel 2010 riceve il Premio della Critica Italiana come una delle figure più complete dell’attuale
panorama teatrale italiano.
Programma completo – tutti gli appuntamenti saranno alle ore 19.00
5 Febbraio – Matteo Caccia
Autore, storyteller, podcaster per Rai e Radio24.
5 Marzo – Paola Barbato
Sceneggiatrice di fumetti e autrice di diversi romanzi.
9 Aprile – Eugenio Barba e Julia Varley
Eugenio Barba, maestro, regista teatrale, una delle figure di spicco del teatro contemporaneo.
Julia Varley, attrice e cuore pulsante dell’Odin Teatret.
7 Maggio – Giovanni Gastel
Uno dei più grandi fotografi viventi, nipote di Luchino Visconti, partner della Triennale di Milano,
presidente dell’Associazione Fotografi, lavora quotidianamente per la moda, la pubblicità, il
design.
TEATRI POSSIBILI
Da 25 anni si occupa di formazione, di cultura e di associazionismo.
Una comunità artistica, un movimento aggregativo che ha come scopo la produzione e la
diffusione dell’arte, la gestione di eventi e manifestazioni, la formazione di artisti e di un nuovo
pubblico. Una realtà viva e partecipata, un luogo in cui imparare e migliorarsi condividendo
passioni e obiettivi, vivendo a pieno l’arte in tutte le sue forme e sfaccettature, per professione o
nel tempo libero. La cultura, l’apprendimento, lo studio, la crescita professionale, artistica,
umana e relazionale, il benessere personale e della collettività sono dunque le basi della sua
azione.
L’attività è fondata sui principi base dell’associazionismo: partecipazione, democraticità e
condivisione, in cui i migliori professionisti formano e coordinano classi e gruppi di lavoro.
Scopo non secondario dell’Associazione, è dunque quello di migliorare la conoscenza
dell’individuo e di conseguenza la sua voce e la sua azione personale nella società. Una vera e
propria casa dell’Arte e dalla Cultura, ricca di attività e di eventi, spesso gratuiti, di formazione
prevalentemente teatrale con approfondimenti sul cinema, la regia, la comunicazione, la
fotografia, la scrittura, il canto, il teatro-counseling e il benessere psico-fisico.

Circa Redazione

Riprova

Isola delle Femmine, mostra dedicata a Joe di Maggio: Il più grande giocatore del Baseball di tutti i tempi

La Sezione di BCsicilia di Isola delle Femmine, continua i suoi eventi culturali  in modalità online. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com