Incomprensioni ed affetti ‘Sotto lo stesso tetto’, al Bolivar di Napoli, in nome della famiglia

‘Sotto lo stesso tetto’ di Luca Giacomozzi, è di scena al Teatro Bolivar di Napoli fino al 7 gennaio.

Diretti da Gianni Parisi, Ciro Esposito, Ivan Boragine e Salvatore Catanese interpretano i fratelli Formisano Gustosa la trama dell’esilarante lavoro ispirato agli affetti familiari ed alla fondamentale indissolubilità della voce del sangue che trionfa su incomprensioni ed equivoci.

Leo, Carlo e Marco, tre fratelli si ritrovano, dopo alcuni anni di lontananza, ad ereditare il vecchio appartamento del defunto genitore ed a condividerne anche gli spazi, peraltro alquanto ristretti.

Inevitabili sono le discussioni che vanno a sommarsi al riemergere di alcuni vecchi dissapori, frutto della diversità dei caratteri, di approccio ai problemi e dello stile di vita  I tre rivelano man mano ‘sotto lo stesso tetto’, angusto e malandato, le loro tante insofferenze ed allo stesso tempo anche un affetto forte, mai sopito che la vecchia casa paterna con i tanti ricordi che richiama, aiuta a far riemergere e recuperare  Codi, i contrasti iniziali, tra umorismo, risate e comicità garantiti è collaudati, diventano la chiave per la riscoperta del bene sincero che accomuna comunque i fratelli Formisano ‘Non potevamo iniziare il 2018 meglio di così, regalando un sorriso agli ospiti del teatro che, da quest’anno, felicemente conduciamo nella Direzione artistica. Una sfida volta soprattutto a conferire al Bolivar una reale identità di comunicazione teatrale, che nella stagione in corso ci ha portato a scegliere una miscellanea di prodotti, tra danza, musica e spettacolo, con l’obiettivo di sperimentare e calibrare le preferenze del pubblico’, spiegano Ivan Boragine e Ciro Esposito che precisano anche: ‘Nel cuore del quartiere di Materdei, il Bolivar vuole porsi come punto di riferimento per l’entertainment napoletano’  I Costumi sono di Annalisa Ciaramell, per le Luci, Raffaele Contegno; Scenografie: Fabrizio Petito; Audio: Pietro Lubrano; la

Selezione delle musiche è curata da Ivan Boragine e Ciro Esposito

Produzione Bolivar

Fino a domenica 7 gennaio (venerdì e sabato ore 21; domenica ore 18,30) al Teatro Bolivar, via Bartolomeo Caracciolo, Napoli, uno spettacolo per ridere nel rispetto dei valori autentici della famiglia ed allo stesso riflettere sull’importanza che essi rivestono nella vita di ciascuno, perché ‘il sangue non è acqua’ ed il recupero degli affetti è non solo auspicabile, ma vitale per una degna qualità dell’esistenza ed una completa realizzazione nel privato e conseguentemente anche del pubblico, di ogni essere umano.

Teresa Lucianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com