Incertezza e dubbi sulla ripresa economica del Paese

Oltre metà delle famiglie italiane non sente ancora la ripresa, visto che il 56% dichiara di avere una situazione finanziaria insoddisfacente, e per il 14% il reddito mensile, non basta nemmeno per coprire le spese indispensabili. E’ quanto emerge dall’ultima rilevazione trimestrale, dell’indice SEF di Confesercenti e SWG, il quale misura su una scala da 1 a 100 la solidità economica percepita dalle famiglie italiane. Quello che preoccupa maggiormente è che ben sei famiglie su dieci, temono che un familiare possa perdere il posto di lavoro. Con questa rilevazione, si dimostra che le famiglie con meno problemi, che dichiarano un reddito sufficiente a vivere senza affanni, sono il 38%, mentre solo il 2% afferma di avere un reddito che permette alla famiglia di vivere agiatamente, potendosi concedere anche dei lussi. Dagli indicatori emerge anche che per gli italiani, la percezione della qualità della vita è insostenibile per una famiglia su cinque (il 21%), accettabile per il 34% degli intervistati e soddisfacente solo per il restante 45% del campione. Alla domanda, se rispetto ad un anno fa si viva meglio o peggio, ben il 46% del campione ritiene che le condizioni di vita siano peggiorate nell’ultimo anno, mentre ben la metà, il 50% sostiene di non aver percepito alcun cambiamento rispetto allo scorso anno. Solo il 4% afferma, al contrario di vivere meglio. Infine la situazione di incertezza, non consente ancora alle famiglie italiane di percepire segnali di una piena ripresa dei consumi. Alla domanda, di come saranno fra 6 mesi i consumi, il 71% degli intervistati vede una situazione stabile o in peggioramento. Di questi, un cospicuo 41% risponde che sostanzialmente, i consumi resteranno uguali, e un altro 30% li vede in calo. Solo il restante 24% del campione esprime, invece, un segnale di fiducia, prevedendo un aumento della spesa dedicata ai consumi nei prossimi mesi.

D’Amora Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com