In piazza contro le mafie

Ci sono gli studenti, tantissimi, e i familiari delle vittime di mafia. Accanto a loro amministratori locali, assessori, semplici cittadini. Tutti in corteo, da Padova a Palermo, per ricordare le vittime della mafia e ribadire l’impegno della memoria. Tante le adesioni alla manifestazione promossa da Libera contro tutte le mafie che ha chiamato a raccolta migliaia di manifestanti da Nord a Sud. A Padova sono almeno trentamila i partecipanti. In testa al corteo i familiari delle vittime. La manifestazione è iniziata con la lettura degli oltre mille nomi delle vittime.

“C’è gente che ha deciso di metterci la faccia e far capire da che parte sta. In questo momento nel nostro Paese dobbiamo alzare la voce mentre tanti scelgono un prudente silenzio” ha detto il presidente di Libera Don Luigi Ciotti a conclusione della manifestazione. “Le mafie sono presenti in tutto il territorio nazionale come dice il rapporto che è stato fatto dal parlamento, e si sono rese più flessibili e reticolate, sono loro che fanno rete e crescono nelle alleanze – ha ammonito Don Ciotti. Soprattutto sono diventate imprenditori e imprenditrici e non possiamo dimenticare questa area grigia di commistione tra legale e illegale”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com