Imu. Fassina: Seconda rata non si pagherà. Saccomanni: Difficile trovare le coperture

Fassina è convinto che gli italiani non pagheranno la seconda rata dell’Imu. Il ministro Saccomani lo fredda e spiega che occorre ancora del tempo per trovare le risorse per coprire le mancate entrate. C’è ancora molta strada da fare ed è meglio non dare false aspettative ai contribuenti. Tradotto significa che il governo è ancora in alto mare e nessuno sa cosa fare. E questa volta non si potrà continuare nella politica dei rinvii per evitare il cartellino rosso dall’Ue.  E intanto i contribuenti italiani devono affidarsi alla sorte.

Fassina è convinto che le coperture si troveranno. “Il governo – ha detto – è impegnato a trovare una soluzione e in tempo utile arriverà la soluzione”. Per l’anno prossimo, ha spiegato l’esponente del Pd, “la situazione, nelle sue linee di fondo, è tratteggiata: gli italiani pagheranno 1 miliardo in meno di tasse sulle casa”, con la service tax. Opposta la visione del ministro Fabrizio Saccomanni. Individuare la copertura per evitare la seconda rata Imu “è una decisione non facile. Si tratta di trovare consenso politico”, ha detto il ministro dell’Economia.  Intanto il suo dicastero, nel comunicare i dati relativi alle entrate tributarie dei primi nove mesi del 2013, ha reso noto che il gettito Imu relativo alla quota dei comuni è aumentato nei primi nove mesi del 2013 del 32,5% a 7, 649 miliardi in crescita di 1,875 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2012, nostante la cancellazione della prima rata sulle prime case.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com