‘Impresa e cultura’, oggi, ore 18 al Teatro Argentina Di Roma

Oggi, 4 giugno (ore 18) al Teatro Argentina di Roma si terrà la terza edizione dell’evento IMPRESA e CULTURA, promosso dal Teatro di Roma e Challenge Network. Interverranno l’imprenditore e grande collezionista Ovidio Jacorossi, fondatore della nuova Galleria d’Arte Contemporanea MUSIA, l’impreditore Peter Thun, presidente della storica azienda THUN e della Fondazione Contessa Lele Thun Onlus, l’imprenditrice Elena Zambon, presidente della multinazionale italiana ZAMBON e della Fondazione Zoé, Zambon Open Education, Antonio Calbi, Direttore del Teatro di Roma, Francesca Chialà, Consigliere di Amministrazione del Teatro dell’Opera di Roma, Emanuele Bevilacqua, Presidente del Teatro di Roma, Roberto Santori, Direttore Generale di Challenge Network, Andrea Conzonato, Presidente e Amministratore Delegato di BAT.

L’evento, condotto da Francesca Chialà, sarà quest’anno dedicato a ETICA, ESTETICA e CREATIVITA’ DELL’IMPRESA. Avanguardie Imprenditoriali, Manageriali e Artistiche attraverso gli esempi di imprenditori visionari e le esperienze concrete di aziende eccellenti ed istituzioni culturali che credono nell’importanza di creare partnership innovative tra impresa e cultura. Le case history saranno accompagnate da una stimolante e coinvolgente riflessione sul ruolo strategico dell’Etica e della Bellezza nelle imprese, per offrire una visione su come utilizzare uno dei più potenti dispositivi di attivazione del pensiero – l’Arte – per stimolare la Creatività delle persone e l’Innovazione nelle organizzazioni. “L’Arte è un continente ancora sconosciuto nelle aziende per le straordinarie potenzialità che può offrire in tema di leve di business, innovazione strategica, apprendimento ed engagement delle persone. I Valori e la Bellezza esaltano la Creatività umana che è ormai diventata il vero fattore competitivo per ogni contesto aziendale, e il binomio Arte e Impresa può diventare un vero motore di innovazione”, sostiene Francesca Chialà. E l’evento offrirà una nuova e originale chiave di lettura per comprendere come concretamente l’Etica, l’Estetica e la Creatività possono fare la differenza in ogni organizzazione, pubblica e privata, sia per le aziende che per le istituzioni culturali.

 

L’evento sarà arricchito da un’esperienza unica, uno spettacolo teatrale che accompagnerà gli ospiti in una visita speciale con attori che reciteranno il racconto dell’incredibile storia del Teatro a partire dal luogo dove è stato inaugurato nel 1732. Difatti, in corrispondenza dell’attuale Argentina sorgeva la grande aula detta CURIA POMPEII dove Giulio Cesare fu ucciso e che Augusto decise di far murare. Gli attori Antonietta Bello, Luca Sannino, Diego Venditti ci condurranno in percorsi nel Teatro e di teatro tra storie e memorie: la sala Squarzina, il palcoscenico, sino a concludersi nel refettorio del convento dei benedettini dell’Abbazia di Farfa che insiste nell’area archeologica tra il Teatro e la Curia di Pompeo. Gli attori daranno voce alle grandi opere teatrali che sono state rappresentate al Teatro Argentina, molte delle quali per la prima volta. Si reciteranno Gabriele D’Annunzio, Luigi Pirandello, Sem Benelli, le cronache dei viaggiatori stranieri di passaggio a Roma dai taccuini di Goethe e di Stendhal, i divertenti sonetti del Belli ed infine l’orazione funebre di Antonio nel Giulio Cesare di William Shakespeare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com