Il trucco per nascondere le chat

Con un semplicissimo trucco e pochi tap sullo smartphone è possibile nascondere le app: i motivi per farlo sono molti di più di quanti potreste credere

Come nascondere le app su Android

Al giorno d’oggi la privacy non è mai abbastanza, anche perché è sempre a rischio a causa del nostro intenso uso dello smartphone. Non parliamo solo di virus e attacchi hacker: basta un collega con l’occhio troppo lungo, un amico impiccione, un partner molto pressante e alcune informazioni che dovremmo conoscere solo noi e che custodiamo sul nostro smartphone non sono più segrete come vorremmo.

Il caso tipico è quello delle chat, ma potremmo citare anche le email, i profili social e molti altre situazioni in cui già la presenza di un’app sullo smartphone può crearci problemi. La soluzione scelta dalla maggior parte delle persone è quella di nascondere le chat, archiviarle, usare pseudonimi per i contatti o altri “salti mortali” per tutelare la privacy. C’è, però, un trucchetto che risolve i problemi alla radice e ci salva dagli occhi indiscreti che puntano verso lo schermo del nostro telefono: nascondere l’app.

Cosa vuol dire nascondere le app

Quando parliamo di “nascondere le app” ci riferiamo proprio alle app, non al loro contenuto. Cioè non stiamo parlando di nascondere una chat su WhatsApp, ma di nascondere tutta l’app di WhatsApp.

In questo modo potremo avere l’app installata sullo smartphone, ma nessuno potrà saperlo neanche se prenderà in mano il nostro smartphone e inizierà a cercarla. Solo noi potremo sapere che quell’app è installata e solo noi potremo fare in modo che sia visibile e utilizzabile.

Come nascondere le app su Android

Per nascondere le app su uno smartphone Android ci sono due modi, uno difficile e uno facile. Quello difficile è creare un profilo di lavoro o un secondo utente nel telefono, installando le app da nascondere solo su quel profilo.

La procedura, però, è molto scomoda, occupa parecchio spazio sul telefono e, per di più, se chi controlla il nostro smartphone è abbastanza esperto può capire al volo che al suo interno c’è il secondo profilo. Non è, dunque, la procedura che seguiremo.

Il modo più facile per nascondere le app su uno smartphone Android è andare su Impostazioni > Privacy > Nascondi App. Qui troveremo l’elenco di tutte le app installate sul nostro smartphone, tutte affiancate da uno switch on/off: ci basterà attivare lo switch in corrispondenza dell’app che vogliamo nascondere.

Il telefono, a questo punto, ci chiederà di inserire un codice fatto di simboli e numeri, fino a un massimo di 16 caratteri. Dopo aver scelto e confermato il codice l’app sparirà dallo smartphone: non sarà visibile sulla home, né nell’elenco delle app, né nelle impostazioni e nemmeno se la cercheremo con la lente d’ingrandimento. Niente, sparita nel nulla.

Per far tornare visibile l’app sarà necessario aprire il dialer del telefono (cioè l’app per fare le telefonate) e inserire con la tastiera il codice scelto precedentemente. Non servirà inviare la chiamata: quando avremo inserito l’ultima cifra del codice di sblocco ci apparirà l’elenco delle app nascoste, dal quale potremo fare tap sull’app nascosta che vogliamo usare.

La cosa interessante è che con questo codice non rendiamo visibili le app nascoste per sempre, ma solo in quel preciso momento: quando avremo finito di usare l’app e l’avremo chiusa, infatti, essa tornerà invisibile.

Come far tornare visibili le app nascoste

Il trucco funziona talmente bene che c’è il rischio di installare un’app, nasconderla e poi scordarsene. Per questo esiste anche la procedura opposta, cioè quella per rendere visibile un’app precedentemente nascosta.

Basta tornare su Impostazioni > Privacy > Nascondi App e, nello stesso elenco di prima, trovare le app che abbiamo nascosto. A questo punto dovremo solo “spegnere” lo switch e l’app tornerà visibile sulla home, nelle impostazioni, nell’elenco delle app e nella ricerca.

Nascondere le app per nascondere le chat

Uno degli usi più frequenti di questo trucco è per nascondere delle chat che non vogliamo assolutamente rischiare che siano viste da qualcuno. Poiché un po’ tutti hanno WhatsApp, ma esistono moltissime alternative a WhatsApp, è possibile usare Telegram, Signal o altre app di messaggistica solo per le chat che vogliamo tenere riservate.

In questo modo ci basterà nascondere le app di Telegram e Signal per nascondere le chat che non vogliamo mostrare a nessuno. La stessa identica cosa può essere fatta con altre app “delicate“, come quelle di dating tipo Meetic, Tinder e Bumble.

Nascondere le app per proteggere i bambini

Un altro ottimo motivo per nascondere le app è quello di tutelare i bambini e i ragazzi di casa. I giovanissimi, come è noto, imparano in fretta ad usare smartphone e tablet e se un’app è presente sul dispositivo prima o poi la apriranno.

Per questo è molto importante installare solo app sicure e non problematiche sui dispositivi usati anche dai bambini e dai ragazzi, oppure nascondere le app che loro non devono né usare né vedere.

Nascondere le app per proteggere il lavoro

Infine, c’è anche un ultimo uso interessante di questa funzione: nascondere le app di lavoro. Cioè quelle app aziendali, tramite cui accediamo a dati molto importanti e riservati e che vanno protetti a tutti i costi.

Se qualcuno ci ruba il telefono aziendale, o può accedervi anche per pochi minuti, può vedere quei dati. Nascondere le app usate per lavoro, quindi, può essere un’ottima idea.

Circa Redazione

Riprova

ArtLaRosa riunisce in asta l’artigianato made in Sicily

Venerdì 9 dicembre online a partire dalle 17.30 in streaming “AUCTION ARTSICILY”: L’ARTE DEGLI ARTIGIANI …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com