Il Teatro Trianon di Napoli e Verdi di Salerno nei ‘Grandi progetti beni culturali’

La Conferenza Unificata Stato-Regioni ha espresso parere favorevole all’inserimento del Teatro Trianon di Napoli e del Teatro Verdi di Salerno nell’ambito del piano strategico “Grandi Progetti Beni Culturali” ritenendo i relativi progetti di significativa attenzione.  In particolare per il Teatro Trianon della città di Napoli è previsto un progetto di riqualificazione e rilancio con annesso museo della canzone napoletana per un importo di 1 milione e 200mila euro. L’importo complessivo per il Teatro Verdi di Salerno è di 1 milione di euro per la Riqualificazione con annesso museo. E’ una decisione importante, commenta il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che ci permette di recuperare risorse decisive per la rinascita del Trianon e l’ulteriore valorizzazione del Teatro Verdi. Manteniamo gli impegni assunti con i cittadini della Campania, l’arte e la cultura come strumenti fondamentali per la promozione del territorio, la crescita civile delle comunità, la tutela del patrimonio artistico, la creazione di posti di lavoro e la valorizzazione dei talenti artistici del territorio. E l’impegno continua in queste settimane per un altro appuntamento istituzionale molto importante. Nel mese di Settembre si definirà in sede ministeriale la programmazione dei 490 milioni di euro del PON Cultura che è riservato alle Regioni dell’obiettivo convergenza. A tale riguardo la Regione Campania è impegnata per far giungere proposte altamente qualificate per il rilancio delle strutture e dei programmi culturali. I lavoratori del teatro Trianon Viviani, insieme alla segreteria regionale del sindacato di categoria Uilcom-Uil e delSugc-Sindacato unitario giornalisti della Campania, registrano con viva soddisfazione l’inserimento del teatro nell’ambito del piano strategico Grandi progetti Beni culturali, promosso dalla Regione Campania. La nuova amministrazione regionale sta dimostrando di avere una visione positiva della struttura di Forcella, commentano i dipendenti e i sindacati, e dopo aver fatto corrispondere i nove mensili arretrati maturati dai lavoratori, ha anche disposto un accurato sopralluogo di tecnici per la pianificazione dei lavori occorrenti al recupero dell’agibilità del teatro. Ora proseguono con questo ‘progetto di riqualificazione e rilancio, con annesso museo della canzone napoletana’, giudicato positivamente anche dalla Conferenza unificata Stato-Regioni. Il Trianon, che era fino a pochi giorni fa moribondo, rivede finalmente la luce non solo sotto l’aspetto finanziario, ma anche per il suo rilancio nel quadro di una missione produttiva concreta. I sindacati chiedono un incontro al presidente della Regione Vincenzo De Luca per approfondire la conoscenza del progetto e della “road map” prevista per il rilancio definitivo del Trianon.

Cocis

 

Circa Cocis

Riprova

Strage discoteca: Procura Ancona chiede processo ‘bis’

 La Procura di Ancona ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio nel secondo filone …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com