‘Il salotto di Marcia Sedoc’ ospita Nicola Convertino

Nicola Convertino, Patron del Sanremo Music Awards, è un artista poliedrico, nato a Roma ma marchigiano d’adozione. Nel corso della sua vita è passato dalla musica all’arte,  e  alla scrittura.   Inizia a muovere i primi passi in campo artistico con la madre modella in arte e grande pittrice, una delle fondatrici dell’Accademia delle Belle Arti di Macerata, musa ispiratrice dei più grandi pittori del 900 italiano,  quali  Renato Guttuso, Mazzacurati,  Montanarini e tanti altri,  molti provenienti dall’estero.  Nicola quindi fin da bambino vive in mezzo a  mostri sacri della pittura e non solo, perché sono presenti scrittori, poeti, musicisti che per tutta l’infanzia hanno frequentato la sua casa di Macerata.  Nicola diventa un musicista, pittore, scultore, produttore televisivo, produttore musicale ed altro.  Crea istallazioni, scenografie, sculture, premi, format televisivi, fonda un giornale musicale, crea  premi musicali, organizza tour in tutto il mondo. Convertino ha 55 anni, è anche geologo e studia da un ventennio magia ed esoterismo, ha una figlia, Rebecca,  che probabilmente seguirà le sue orme.

 

Nicola,   sei un artista tutto tondo dalla pittura alla musica. Mi racconti Del Sanremo Music Award?

Il Sanremo Music Awards nasce nel 2001 a Mosca , al Cremlino, da un mia idea di creare una manifestazione legata alla musica italiana che possa promuovere la musica, ma anche il food e la moda italiana nel mondo. Dal quel giorno non abbiamo mai smesso di organizzare manifestazioni in giro per i mondo,  tornando però sempre a Sanremo nella settimana del Festival della Canzone Italiana per fare la finale. Quest’anno abbiamo un doppio appuntamento: dal 9 all’11.Febbraio siamo per 3 giorni ospiti a ‘Casa Sanremo’ a Villa Ormond il pomeriggio,  e la sera siamo al Golf Club di Sanremo per la cena di Gala con le varie premiazioni dei Big italiani e internazionali.

La dieta della luna… Chi la ha inventata?

Sono 40 anni di studi basati su come il fisico e la mente sia in sintonia con la natura, e in particolare di come il fisico venga influenzato dalla Luna. E’ un po’ il concetto dello Sciamanesimo, l’antico sapere dei nostri avi, di Paracelso,  che vedono  in armonia la nostra psiche con il fisico in relazione all’ambiente in cui viviamo. In Oriente sono secoli che lo dicono, prima anche noi occidentali eravamo su questa lunghezza d’onda.  Ora,  però,  ci stiamo gradatamente allontanando dagli antichi insegnamenti e stiamo percorrendo una strada che ci sta portando verso malattie nuove, probabilmente create dal progresso, che sono sempre più difficili da debellare. L’unico modo per combatterle è seguendo la natura che non fallisce mai ed è perfetta. La luna ha la forza di influenzare i mari, crea le maree, perché non dovrebbe influenzare noi che siamo fatti al 65% di acqua? Con il metodo della dieta della è possibile vivere bene, stare bene in salute, dimagrire senza stress,   non prendendo medicine ma seguendo i ritmi della Luna, proprio come hanno sempre fatto da secoli i contadini. Ma,  non solo loro, ma anche i popoli antichi,  che probabilmente hanno seguito gli insegnamenti  da ‘qualcuno’ che li ha guidati verso un Karma positivo.

Quale sono i tuoi prossimi progetti?

Risponderti in poche righe è difficile; ho in ballo tante cose: dal Sanremo Music Awards con la finale a febbraio a Sanremo, alle tappe estere in Argentina e Dubai, ai 2 prossimi libri che sto scrivendo con Feltrinelli e Amazon, agli appuntamenti in tutta Italia con le conferenze e cene con la ‘Dieta della Luna’, fino alle tournèe che ho  con Pitbull a luglio, Al Jarreau a maggio/giugno e Michel Bolton probabilmente a maggio/giugno. Poi altre cose che sono in gestazione.

Marcia Sedoc

60-il-patron-nicola-convertino         images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com