Il regista LUK PERCEVAL al Mercadante di Napoli col suo ROMEO&JULIET

Al Teatro Mercadante di Napoli sabato 23 e domenica 24 febbraio

le esclusive rappresentazioni in prima italiana dello spettacolo

ROMEO&JULIET, OR THE MERCIFUL LAND

scritto e diretto da Luk Perceval

Un emozionante viaggio del 61enne regista fiammingo

lungo i sentieri e le possibilità dell’amore al tempo della vecchiaia

affidato a otto straordinari attori del

Bolshoi Drama Teatro–G. Tovstonogov di San Pietroburgo

 

Sabato 23 alle 19.00 e domenica 24 alle 18.00 andrà in scena al Teatro Mercadante di Napoli, in esclusiva italiana, lo spettacolo del 61 regista belga Luk Perceval – nome tra i più considerati della scena contemporanea europea di questi anni – Romeo&Juliet, Or The Merciful Land, basato su testi di W. Shakespeare e D. Verhlust. La traduzione è di Marina Koreneva. Presentato dal Bolshoi Drama Teatro – G. Tovstonogov di San Pietroburgo diretto da Andrey Moguchy, lo spettacolo rappresenta un nuovo capitolo dell’indagine cara al regista fiammingo sul tema del sentimento e dell’amore, complice la parola shakespeariana del Romeo e Giulietta.

Luk Perceval, diplomato al Conservatorio reale di Anversa, nel 1984 è tra i fondatori del teatro indipendente Blauwe Maandag Compagnie, e dal 2009 è direttore del Thalia Theater di Amburgo. Con le due date al Mercadante di Romeo&JulietOr The Merciful Land il regista è per la seconda volta in Italia dopo le rappresentazioni dello scorso aprile al Piccolo Teatro Strehler di Milano del suo precedente The Year of Cancer, sempre dedicato al tema dell’amore.

Lo spettacolo

Come sfuggire alla prigionia d’una vita odiosa, quando hai più di settant’anni? Desiderio Cordier, ex bibliotecario, padre di due figli adulti che non hanno più bisogno di lui, trova una via d’uscita originale: essendo sano di mente e avendo una memoria lucida, simula abilmente una demenza senile che costringe la famiglia a mandarlo in una casa di riposo lasciandolo finalmente “in pace”. Qui, nel regno delle ombre, tra persone strane che hanno perso il contatto con la realtà, Desiderio Cordier trova la libertà, la libertà di vivere secondo la sua discrezione, nella sua realtà, che riempie con le parole di Shakespeare, il suo poeta preferito, facendo scorrere continuamente nella sua testa le scene di Romeo e Giulietta. Il dramma acquista un senso nuovo per Desiderio, quando  scopre che nella stessa casa di riposo vive i suoi ultimi giorni Rosa Rosendals, la sua Juliette, che aveva incontrato quando entrambi avevano diciassette anni e che, dopo un fugace incontro sul balcone, aveva cacciato dal suo futuro per timidezza. Ora sono di nuovo insieme e può dirle, sulla soglia della morte, tutto ciò che non le aveva detto allora. In pieno accordo con Shakespeare, dunque, amore e morte si incontrano.

Una storia eterna, rivolta in primo luogo ai giovani. Una storia che ci dice che l’amore, a volte, è una strada lunga come una vita intera. Non bisogna temere la vita, non serve cercare in essa altri sensi oltre all’amore. Una persona ritrovata attraverso l’amore, a qualsiasi età, dona la libertà. E né la vecchiaia, né le malattie, né gli errori del passato possono costituire un ostacolo per il trionfo della liberazione dell’anima.

 

In scena: Dmitry Vorobiov, Irute Vengalite, Varvara Pavlova, Polina Dudkina, Rustam Nasyrov, Maria Schulga, Irina Patrakova, Alexander Ronis, e il Coro dei Myosotis. Lescene sono di Katrin Brack; le musiche di Mathis Nitschke; i costumi e le luci di Ilse Vandenbussche.

Lo spettacolo è in russo con sopratitoli in italiano; la durata è di 1h e 30’ senza intervallo.

 

ROMEO&JULIET, OR THE MERCIFUL LAND
testo e regia Luk Perceval
traduzione Marina Koreneva

con

Dmitry Vorobiov (Desiderio / Romeo)

Irute Vengalite (Signora Monique, sua moglie)

Varvara Pavlova (Charlotte, sua figlia)

Polina Dudkina (Aisha / Juliet)

Rustam Nasyrov (Infermiera / Benvolio)

Maria Schulga (Rosa)

Irina Patrakova (Infermiera / Mercutio / Nanni)

Alexander Ronis (Priest Dirk / Lorenzo)
e con il Coro dei Myosotis

scene Katrin Brack
musiche Mathis Nitschke
costumi e luci Ilse Vandenbussche
produzione Bolshoi Drama Teatro – G. Tovstonogov di San Pietroburgo

Sopratitoli a cura di Prescott Studio

 

Info www. teatrostabilenapoli.it

Prenotazioni Biglietteria Teatro Mercadante tel. 081.5513396

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com